Questo sito contribuisce alla audience di

Accademia Bonifaciana di Anagni

Un fine settimana tutto all’insegna della diplomazia per l’Accademia Bonifaciana di Anagni (Fr) in quanto riceverà la visita ufficiale di Sua Eccellenza l’Ambasciatore dottor Tae Sul Kim, originario del Corea del Sud, voce dell’Asia nel Parlamento delle Nazioni Unite per la Pace e la Sicurezza. L’arrivo del Diplomatico Asiatico è previsto in Anagni nella tarda mattinata. Prima tappa della visita sarà piazza Innocenzo III dove sarà accolto dal Presidente e da una delegazione, subito dopo effettuerà la visita alla Basilica Cattedrale e alla sua Cripta.

Sante De Angelis

Nel programma è previsto anche un breve scambio di saluti con il Vice Sindaco e assessore alla Cultura Avv. Daniele Natalia e con il Vescovo della Diocesi di Anagni-Alatri monsignor Lorenzo Loppa. Tra gli ospiti della Bonifaciana, ci saranno anche Sua Eccellenza Zef Bushati, Ministro Plenipotenziario dell’Ambasciata d’Albania in Italia, già Ambasciatore presso la Santa Sede per la stessa nazione con il suo Addetto Militare Colonnello Iljrian Balliu e lo scultore Egidio Ambrosetti.

Nel primo pomeriggio presso la Sala dello Schiaffo del Palazzo di Bonifacio VIII, ci sarà la cerimonia ufficiale, coordinata dal professor Gaetano D’Onofrio e con gli interventi del Direttore Artistico maestro Cesare Marinacci, del Delegato della Regione Lazio per la Bonifaciana ingegner Luca Cardinali ed ovviamente del Presidente De Angelis. La breve cerimonia si concluderà con la firma del gemellaggio con la “The Caputo Family Association” e l’Accademia Bonifaciana. “Ringrazio per l’onore concessomi dall’Ambasciatore Tae Sul Kim, nobile figura di diplomatico di consumata esperienza, instancabile promotore di ogni finalità volta allo spirito di pace e di fraternità tra gli uomini – ha dichiarato il Presidente Sante De Angelis - originario della Corea del Sud, Nazione tra le più importanti del Continente Asiatico per la storia, la cultura e la civiltà, non a caso rappresentante ufficiale dell’Asia presso il Parlamento mondiale della Pace, che annovera insigni esponenti provenienti da ogni parte del Globo, e che per questo si onora di detenere un seggio presso le Nazioni Unite, tali finalità denotano una non casuale sintonia con quelle dell’Accademia Bonifaciana che pertanto a seguito di ciò ha deciso di omaggiare l’Ambasciatore del titolo di Accademico Onorario con la decorazione Bonifaciana di Benemerenza e del Premio Internazionale Giovanni Paolo II”.

Ha aggiunto, inoltre: “Questo gemellaggio con la Caputo offrirà delle opportunità, nella carità e fraternità, nell’assistenza dei bambini di strada e bambini affamati del mondo, alle comunità, e per i meno fortunati in mezzo a noi. La Bonifaciana, promuoverà insieme alla The Caputo Family Association, una cooperazione cosmopolita in cui le differenze saranno rispettate, accolte e apprezzate. Ognuno di noi cerca di fare la differenza nel miglioramento di tutta l’umanità attraverso la gentilezza, la cura e nobile virtù”. Intanto, nei giorni scorsi il Presidente De Angelis, si è incontrato a Roma con l’Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario presso il Quirinale della Repubblica Popolare Democratica di Corea (Corea del Nord) Sua Eccellenza Taek San Choe, che verrà quanto prima in visita alla Città dei papi e alla Bonifaciana.

Ennio Severa