Questo sito contribuisce alla audience di

2009 serie congiunta commemorativa

22-02-09 Un'emissione speciale per festeggiare 10 anni di eurolandia; nuove facce nazionali delle monete commemorative da 2 euro messe in circolazione dagli Stati membri dell'area dell'euro per celebrare il decimo anno dell'unione economica e monetaria

Euro 2009 bozzetti per emissione congiunta

Le monete in euro in circolazione hanno corso legale in tutta l’area dell’euro. A titolo informativo per coloro che per professione maneggiano monete e per il pubblico in generale, la Commissione pubblica tutti i disegni delle nuove monete in euro. In conformità con le conclusioni del Consiglio dell’8 dicembre 2003, gli Stati membri dell’area dell’euro e i paesi che hanno concluso con la Comunità un accordo monetario relativo all’emissione di monete in euro sono autorizzati a mettere in circolazione determinati quantitativi di monete commemorative in euro, ma soltanto per la moneta da 2 euro. Le monete commemorative presentano le medesime caratteristiche tecniche delle normali monete da 2 euro in circolazione, ma recano sulla faccia nazionale un’effigie commemorativa.

Per celebrare il decimo anno dell’unione economica e monetaria e la creazione dell’euro il 1o gennaio 1999, i ministri dell’Eurogruppo hanno deciso che gli Stati membri dell’area dell’euro avrebbero coniato una moneta commemorativa da 2 euro utilizzando un disegno comune sulla faccia nazionale. I cittadini e i residenti dell’Unione europea sono stati invitati a votare on-line per scegliere questo disegno nazionale comune. Il disegno prescelto è di George Stamatopoulos, scultore del servizio di coniazione presso la Banca centrale greca.

Stati di emissione: Belgio, Germania, Irlanda, Grecia, Spagna, Francia, Italia, Cipro, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Austria, Portogallo, Slovenia, Slovacchia e Finlandia.

Effigie commemorativa: Dieci anni dell’unione economica e monetaria (UEM) e la creazione dell’euro.
Descrizione del disegno: Al centro del disegno è incisa una figura umana stilizzata il cui braccio sinistro si fonde nel simbolo dell’euro. Sotto il simbolo dell’euro appaiono le iniziali ΓΣ dell’artista. In alto figura il nome del paese di emissione nella lingua nazionale, mentre l’indicazione 1999-2009 e l’acronimo UEM (tradotto nella lingua nazionale) sono incisi nella parte inferiore.
Sul bordo esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera europea.

Data di emissione: Gennaio 2009

TIRATURA

1-BELGIO 5.000.000
2-GERMANIA 30.000.000
3-IRLANDA 5.000.000
4-GRECIA 4.000.000
5-SPAGNA 8.000.000
6-FRANCIA 10.000.000
7-ITALIA 2.500.000
8-CIPRO 1.000.000
9-LUSSEMBURGO 1.400.000
10-MALTA 700.000
11-OLANDA 5.300.000
12-AUSTRIA 5.000.000
13-PORTOGALLO 1.285.000
14-SLOVENIA 1.000.000
15-SLOVACCHIA 2.500.000
16-FINLANDIA 1.400.000

Euro 2009 bozzetti per emissione congiuntaEuro 2009 bozzetti per emissione congiuntaEuro 2009 bozzetti per emissione congiuntaEuro 2009 bozzetti per emissione congiuntaEuro 2009 bozzetti per emissione congiunta

Link correlati