Questo sito contribuisce alla audience di

Cartoomics a Milano! (3)

27-03-09 Appuntamento per tutti gli appassionati di fumetti e non solo!

giorgia vecchini
ANIMAZIONE: DE MAS E L’ERBA MUSICALEPierluigi de Mas (Padova, 1934 - Milano, 2005), autore, disegnatore, regista, produttore, è stata una figura fondamentale nel panorama dell’animazione italiana, cui ha donato prestigio con i suoi lavori e i riconoscimenti ottenuti nei più autorevoli festival internazionali.

La mostra, articolata attraverso un percorso cronologico che si snoderà tra le sue opere principali – dai molti caroselli alla serie animata Le avventure di Tofffsy e l’erba musicale, passando per i videoclip degli Anni Ottanta fino ai lavori realizzati negli ultimi anni di vita – mostrerà il gusto, la versatilità e l’ironia del suo stile, esponendo schizzi, disegni preparatori, storyboard, rodovetri originali, di un autore sempre pronto a sperimentare nuove tecniche e nuovi linguaggi.

Il viaggio nell’arte di questo Maestro del disegno animato culminerà con un accenno all’”eredità” De Mas, la sua casa di produzione fondata nel 1999 e tuttora in piena attività.

EROTIKA: EROS MADE IN ITALY
Dopo il successo della mostra dedicata lo scorso anno a un maestro dell’erotismo nostrano come Leone Frollo, torna EROTIKA, l’approfondimento che Cartoomics dedica al fumetto per adulti. Ed ancora la produzione italiana a farla da padrona con una significativa esposizione di stupende tavole originali di Mario Addis, Enzo Jannuzzi, Anna Merli, Giovanna Casotto, Fernando Caretta, Stefano Baldazzini, Franco Saudelli, Giuseppe Manunta. Marco Taurini, Dante Spada accompagnate da lavori di giovani autori emergenti. Un omaggio a grandi maestri italiani cresciuti a fianco di due colossi come Crepax e Manara e che hanno saputo dare al fumetto italiano una forte impronta personale, facendo dell’erotismo di carta una vera e propria arte. Un’occasione unica anche per ammirare i lavori di due autrici come Anna merli e Giovanna Casotto, le quali sanno imprimere ai loro lavori per particolare tocco femminile che nell’eros sa trasformarsi in conturbante attrazione. La mostra, curata da Stefano Bartolomei e Antonio Vianovi propone così un viaggio dall’eleganza formale di Carretta, al gusto di linea chiara con suggestioni transgender di Baldazzini, fino particolarissime suggestioni grafiche di Jannuzzi. Solo “per adulti”.

IL CERCHIO GIALLO
Ricominciando da Edgar Allan Poe (passando per l’anno nero)
Al suo secondo anno a Cartoomics, il cerchio giallo è quest0anno dedicato a un anniversario importante: il bicentenario della nascita di Edgar Allan Poe e, in special modo, a uno dei suoi racconti più celebrati e noti: “I delitti della Rue Morgue” e agli altri due racconti che segnano la nascita e la “canonizzazione” dell’investigatore moderno. Ma non solo. Per una strana coincidenza il 2009 corrisponde all’ottantesimo compleanno di un gran numero di protagonisti della letteratura e del fumetto investigativo. Protagonisti ottantenni che tuttavia dimostrano un’innegabile vitalità.
Ma chi sono questi arzilli vecchietti? Il famoso Commissario Maigret, l’indomabile reporter Tintin e l’infallibile Ellery Queen. Ma ottant’anni fa hanno fatto la loro comparsa nelle librerie americane anche due baluardi della letteratura noir: Il Piccolo Cesare di W. Riley Burnett e Il falcone maltese di Dashiel Hammet. E, sempre 80 anni ieri, il grande Alfred girava Blackmail (Ricatto), suo primo film sonoro. In questo film, definito “un’opera di incipiente maturità, un thriller carico di libidine” Hitchcock sperimenta suoni e rumori… ma non il parlato.

Ed è ancora poco, perché 80 anni fa usciva anche il primo giallo Mondadori e, sempre nel medesimo anno, nasceva Carlo Jacono che dei gialli Mondadori è stato il copertinista principe (ma nasceva anche Elio Petri, Sergio Leone, Gallieno Ferri e Bruno Cremer, l’ultimo Maigret televisivo). Ovviamente 80 anni fa era il 1929, l’anno della strage di San Valentino e della morte del famoso sceriffo Wyatt Berry Stapp Earp
Era anche l’anno della grande crisi, della disperazione e dei grandi crack. Il 1929 era l’anno nero. Eppure, a ben guardare, il 1929 è stato l’anno più ricco e proficuo per le detective story: insomma, l’anno nero è sicuramente l’anno giallo. Per il fumetto, per esempio, mai si vide cotanta creatività: in quell’anno è nato Popeye, Tarzan e Buck Rogers ma anche Jules Feiffer e Carlo Peroni.

Continua a leggere

Torna indietro