Questo sito contribuisce alla audience di

Cartoomics a Milano (5)

27-03-09 L'evento più atteso dai collezionisti di fumetti a Milano!

mostra milano fumettiIspirato alle opere di Poe e i nove minuti della biografia dell’autore americano girata sempre d Griffith. Inoltre sarà visibile un’ampia carrellata dei film che hanno portato sul grande schermo il Cavalier Dupin.

Gli originali di Carlo Jacono
Per celebrare la nascita di questo importante illustratore verrà esposta una selezione di tavole originali a cominciare dl primo giallo illustrato nel 1951, il numero 108, Selby è in pericolo di E. S. Gardner, per arrivare all’ultimo, il numero 1952, Toby Peters alle corde di Stuart Kaminsky, del 1986. In questa carrellata di copertine sarà possibile riconoscere gli investigatori più famosi e seguire l’evoluzione del tratto dell’artista. Tra le opere esposte una personale visone dei Delitti della Rue Morgue di Jacono.

I Gialli Mondadori
A partire dal mitico e introvabile Numero 1 della serie sarà possibile visionare alcuni esemplari assai rari che permettono di scoprire l’evoluzione del genere poliziesco in Italia. Numeri rari e curiosi come Notte d’orgasmo di Rufus King pubblicato nel 1949, oppure i Libri Neri con annotate le correzioni alle traduzioni o i gialli senza parole ma corredati da tutti li indizi per poter risolvere il giallo come un vero investigatore.

·IL VENEZIANO CHE SCOPRI’ IL BACCALA
In occasione di Cartoomics si potranno ammirare in un’interessantissima mostra le tavole originali di Medz Yeghern. Il grande male e 1432, il veneziano che scoprì il baccalà, gli ultimi 2 bellissimi ed avvincenti lavori (pubblicati dalla Hazard Edizioni) di Paolo Cossi, geniale fumettista pluripremiato, che sta spopolando in Italia e all’estero. Allestita e organizzata da Hazard, nota casa editrice specializzata nel fumetto d’autore, la mostra propone tavole tratte da Medz Yeghern. Il grande male, storia a fumetti che racconta l’orrore dell’eccidio armeno. Sono tavole in cui il tratto pungente caratteristico di questo autore toccano punte altissime di narrazione visiva cruda ed asciutta e ci parlano con rara immediatezza di questo orribile martirio che destinò gli armeni a vittime “di tutte le morti possibili”. La seconda parte, invece, è dedicata alle tavole tratte da 1432, il veneziano che scoprì il baccalà, libro in cui Paolo Cossi ha trasposto a fumetti la vera storia toccante ed emozionante di Pietro Querini, mercante veneziano che nel 1400 importerà per primo a Venezia l’oro bianco, ossia il baccalà, al termine di un lunghissimo viaggio pieno di insidie e traversie.

La sua nave partita da Creta non riuscirà infatti ad arrivare nelle Fiandre, luogo di destinazione, ma naufragherà in pieno inverno in un’isola dell’arcipelago norvegese, a nord del circolo polare artico. Questa storia era già stata narrata in altre pubblicazioni, ma mai a fumetti, dando così la possibilità, come in questo caso, di poter cogliere attraverso gli splendidi disegni, l’orrore del freddo, della fame e dei patimenti vissuti dagli undici sopravvissuti dei sessantotto marinai originari.
E per gustare al meglio questa avvincente storia, dopo la presentazione del libro (Sala TIN TIN sabato 28 marzo, ore 12.00, presente l’autore), Hazard Edizioni offrirà un prelibato rinfresco a base di stuzzichini di baccalà e vino! Paolo Cossi firmerà e dedicherà le copie dei volumi ai suoi lettori alla fine della presentazione presso lo stand della Hazard.

·LUCA SALVAGNO, L’INEDITO
Come di tradizione, l’autore che ha curato la realizzazione del manifesto della passata edizione di cartoomics, viene omaggiato con una mostra di suoi lavori. Quest’anno tocca quindi a Luca Salvagno, autore del manifesto 2008. Conosciuto soprattutto per avere portato avanti con grande maestria e arte il personaggio immortale di Cocco Bill, nonché altre “creature” del maestro Jacovitti, Salvagno è oggi un autore apprezzato per l’alta qualità dei disegni e soprattutto per quello stile personalissimo e originale che sarà possibile ammirare grazie ai lavori esposti in questa mostra.

Torna indietro

Leggi dall’inizio