Questo sito contribuisce alla audience di

Apre i battenti la XXI Mostra del Libro Antico a Milano - 2a parte

12-03-10 Assolutamente da non perdere: il vostro week end a Milano con la mostra del Libro Antico

cervantes don chisciotteAll’insegna del viaggio attraverso la storia e la cultura di molti paesi, in occasione della mostra la Libreria Pontremoli presenta inoltre il primo numero della nuova rivista annuale EDAL (Egyptian & Egyptological Documents Archives Libraries), promossa dal Dipartimento di Egittologia del’Università di Milano e firmata da alcuni dei più autorevoli esperti dei circa 200 dipartimenti di egittologia presenti al mondo. Alla presentazione, si affianca un’esposizione di fotografie, documenti d’archivio, disegni e testi antichi dedicati alla terra del Nilo.

Trasversalità geografica, ma anche trasversalità multimediale, come dimostrano alcune delle collezioni più recenti presenti alla Mostra: gli anni ‘60 rivissuti attraverso le foto, i libri, le riviste e i dischi d’epoca proposti da Giorgio Maffei; i fumetti di Andrea Pazienza, nelle edizioni rare raccolte da Little Nemo; il Futurismo di Pontremoli con un catalogo di oltre duecento pezzi tra grafica, design, pubblicità, documenti storici e materiale d’archivio; il mondo fantastico di Alice nel paese delle meraviglie catturato e riprodotto in nove illustrazioni originali su tela dall’artista Antonio Saliola per il volume (disponibile in sole 30 copie) presentato da Giuseppe Zanasi.

Tra i volumi in mostra opere significative, come il manoscritto miniato Libro d’ore ad uso di Parigi presentato da Giuseppe Solmi e risalente al 1410-15 e l’incunabolo Liber Chronicarum di Hartmann Schedel del 1493 (Rambaldi). Importante la raccolta di autori greci e latini di Giambattista Bodoni stampata a Parma nel 1780 (Tusculum - Londra). Dieci incisioni di Jorn Asger compongono infine la Suitesurunjaponpourunlivrequin’existepas del 1970, di cui lo Studio Bibliografico Marini propone una delle quindici copie esistenti, mentre la Libreria Lim Antiqua presenta una lettera autografa datata 1833 del compositore Vincenzo Bellini all’amico ed editore milanese Giovanni Ricordi.

INFORMAZIONI

Luogo:
Milano, Palazzo della Permanente – via Turati 34

Mezzi pubblici:
metropolitana linea 3 - gialla - fermate Turati – Repubblica
passante ferroviario – fermata Repubblica
tram 1, 2, 11, 20, 29, 30 e 33
autobus 43, 61, 94

Durata:
12 – 14 marzo 2010

Orari:
venerdì e sabato dalle 11 alle 19
domenica dalle 11 alle 18

Ingresso:
€ 5
€ 2 ridotto
Catalogo: v €10

Torna alla prima parte