Questo sito contribuisce alla audience di

Il fumetto Dylan Dog

Dal 1986 ad oggi

Dylan Dog nasce nel 1986 dalla mente bizzarra e creativa di Tiziano Sclavi che ebbe l’idea di proporre al pubblico italiano un fumetto capace di fondere l’horror con il giallo, lo splatter con il mistero. Il successo fu tanto immediato quanto di dimensioni difficilmente auspicabili. Dylan Dog divenne un must per una intere generazioni tanto da essere considerato un vero fenomeno sociale, mai avuto in Italia.

Il motivo di un successo simile? Alla base vi è sicuramente uno staff di autori e disegnatori di primissimo livello che ha permesso al fumetto di migliorarsi e non deludere mai le aspettative degli (esigenti) lettori italiani. Ma non soltanto. Il successo è dovuto anche alla creazione di un personaggio unico nel suo genere che non ha niente di diverso dal lettore se non quel pizzico di coraggio in più che non lo fa fuggire davanti all’ignoto. Anzi Dylan Dog è un personaggio estremamente semplice, che non cambia mai di abito, che non arriva a pagare le bollette e che si innamora in ogni numero.

Le cifre parlano di un milione di copie mensili (fra inedito, prima ristampa e seconda ristampa) e di un continuo osanna da parte di critici e intellettuali. Dylan Dog è riuscito nel tempo a costruirsi una immagine più volta usata da stampa e media per numerosissime campagne pubblicitarie.