Questo sito contribuisce alla audience di

Il fumetto di Tex

Dal 1948 ad oggi

Tex nasce nel 1948 dalla fantasia di Giovanni Luigi Bonelli e dai disegni del maestro Galep (vero nome Aurelio Galeppini). Tex appare in edicola nella classica versione a strisce, caratterizzato da lunghissimi e seriosi dialoghi sullo sfondo del selvaggio west. Da allora una scalata senza precedenti in Italia che farà divenire Tex uno dei fumetti più longevi a livello mondiale. Il primo numero nella versione ad albo è datato Ottobre 1958 con il titolo La mano rossa.

Tex inizialmente è un fuorilegge dallo strano codice morale: usa la sua pistola solo per difendersi. Tuttavia ben presto la sua posizione cambia radicalmente diventando addirittura un ranger in difesa dei più deboli. In particolare diviene un grande difensore dei diritti degli indiani della stirpe Navajos che gli conferiscono il nome di caccia Aquila della notte dopo il suo matrimonio con l’indiana Lilith.

Insieme ai suoi preferiti compagni di viaggio Kit Carson, il figlio Kit Willer e il navajo Tiger Jack, Tex diviene una leggenda nel mondo del west ed in quello dei fumetti impersonificando l’uomo leale, senza paura difensore della legge e dei deboli.

Oggi Tex continua ad essere pubblicato dalla Sergio Bonelli Editore con la serie regolare (arrivata a Giugno 2005 al numero 536), con gli albi giganti annuali e con ben tre ristampe.

Il film tratto dal fumetto: Tex e il signore degli abissi

Argomenti