Questo sito contribuisce alla audience di

Il fumetto di Capitan America

Nasce durante il conflitto mondiale per poi divenire simbolo americano

Capitan America (Steve Rogers) nasce nel 1941 dalle menti di Jack Kirby e Joe Simon in occasione della seconda guerra mondiale per poi divenire un classico supereroe Marvel nel 1964 grazie a Stan Lee. Il biondo Steve Rogers è un ragazzo che vuole arruolarsi per andare a combattere per il suo paese ma che viene scartato per suo fisico assai esile. Pur di avere una possibilità di divenire un soldato americano accetta di testare un siero ideato per creare dei super-soldati: l’esperimento riesce e Steve diviene un nuovo uomo dalla corporatura possente e dalla forza sovrumana. Ma le spie naziste riescono ad uccidere l’inventore del siero e con lui la possibilità di creare altri super-uomini.

Con la fine della Seconda Guerra Mondiale il personaggio perde lettori e visibilità. Ma nel 1964 Stan Lee risveglia dalla ibernazione Capitan America nel quarto albo (nella immagine sotto)della serie I Vendicatori ed entra a far parte di quel super-gruppo per poi divenirne presto il leader indiscusso. Il Vendicatore a Stelle e Strisce diverrà presto uno dei personaggi Marvel più amati di tutti i tempi, simbolo dell’orgoglio americano.

Il fumetto in Italia: nelle edicole italiane le avventure di Capitan Americasono sono pubblicate ogni mese sulla collana THOR & I NUOVI VENDICATORI edita dalla Panini Comics-Marvel Italia