Questo sito contribuisce alla audience di

Paolo Balboni

Preside della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere e docente di teoria e tecniche della comunicazione di massa dell'Università Cà Foscari di Venezia ha iniziato la sua carriera universitaria nel 1984 e da allora divide incessantemente il suo impegno tra la glottodidattica le numerose cariche che ricopre e i suoi... gerani.

Le sue ormai innumerevoli cariche (Direttore del “Progetto Comenius”, membro del Comitato Ministeriale, Coordinatore scientifico di progetti pilota, Membro di svariate commissioni ministeriali per i curricoli scolastici, Direttore dei Progetti ITALS e ALIAS dell’Università di Venezia) lascerebbero immaginare ad un professore serioso dalle quali lezioni non si desidera far altro se non… scappare. Invece come indica il buon adagio mai fidarsi delle apparenze: Ascoltare le sue lezioni è un vero piacere. La Glottodidattica generale, la costruzione delle microlingue scientifico-professionali, la didattica dell’italiano a stranieri, la Sociolinguistica e l’epistemologia della glottodidattica per lui non sono materie, sembrano essere cari amici ne parla, come se fosse andato a cena insieme la sera prima e riesce a fonderli nella realtà quotidiana a sfornare infiniti esempi che permettono di comprenderne l’utilità e al tempo stesso offrono la pratica dimostrazione della loro applicazione. La chiave, come in tutti i successi sembra essere la “pericolosa” miscela di entusiasmo e curiosità la cui unione fa sembrare anche il conflitto sociale più aspro un semplice algoritmo risolvibile con una buona formula matematica composta da amore per la vita, ricerca e pazienza.