Questo sito contribuisce alla audience di

CONGRATULAZIONI VALENTINO ! ! !

Sei Mondiali affrontando le telecamere sempre (o quasi) col sorriso anche nei momenti più critici e mai accanendosi contro gli “eventi” esterni, valgon bene una LAUREA in COMUNICAZIONE.

Il 31 Maggio 2005 Il Sign.Valentino Rossi è stato proclamato Dottore in “Comunicazione e Pubblicità per le organizzazioni”, dalla Facoltà di Sociologia dell’Università di Urbino. La Laurea ad Honorem conferitagli dal Rettore oltre a rendere felice il Campione e ovviamente i suoi cari, costituisce un momento di gioia sicuramente tra i suoi funs ma anche tra coloro che pure seguendo il Motomondiale distrattamente (come me) non sono rimasti certo indifferenti alle battute e alle verità sempre trasmesse con un caloroso sorriso, anche subito dopo la fine di “duelli” impegnativi, e alla propositività che ha sempre contraddistinto il pilota.

Molti si sono chiesti quale fosse il segreto di Valentino, che lo ha portato a manifestare il coraggio di intraprendere scelte “arrischiate”, che tuttavia si sono sempre rivelate sorprendentemente vincenti e che lascia già immaginare che ben altri traguardi sono già nelle mire del Campione.

A nostro avviso il vero segreto, se così si può chiamare è che Valentino adora quello che fa. Che vinca o che perda si diverte ! Cerca le reali responsabilità delle sue rare sconfitte in sé e non le scarica sullo staff, sulla moto o sul tempo e poi di nuovo in sella con un sorriso. Sta bene con sé stesso e questo lo comunica molto bene agli altri che non possono certo restare indifferenti.

Il sorriso che parte dal cuore genera un’energia positiva che nessuno, neanche gli eventi sono capaci di ignorare. Praticare il lavoro che amiamo, semmai disposti ogni istante a perdere tutto e a rimetterci in gioco, ovvero senza attaccamento come dicono i Maestri, genera questo tipo di sorriso vincente. Come recita un vecchio adagio : Trova il lavoro che ti piace e non dovrai lavorare mai neanche un minuto della tua vita !

Congratulazioni a Valentino e a tutti coloro che hanno trasformato il proprio lavoro in passione!