Questo sito contribuisce alla audience di

Guida di Supereva di Comunicazione

L’universo della Comunicazione è un mondo affascinante che coinvolge tutti i settori dl professionale all’affettivo.

Ogni giorno nostro malgrado utilizziamo un’infinità di linguaggi: verbali, non verbali, visivi, uditivi, tattili. Tutti i nostri sensi e la nostra persona ne viene coinvolta.

Tuttavia, proprio perché nasce dall’innata necessità di mettere in comune le nostre con le altrui idee, la diamo per scontata. Crediamo di averne acquisito i mezzi appropriati per esprimerci e sottovalutiamo i toni di voce, le espressioni mimiche e perfino la scelta del mezzo di comunicazione più appropriata.

Da qualche decennio studiosi di ogni settore si sono dedicati alla ricerca delle regole dei diversi tipi di comunicazione, ma la sua natura versatile e l’essere soggetta a risposte incalcolabili dovute alle infinite variabili che intervengono in ogni interlocutore (substrato, luogo, provenienza, cultura, carattere etc.) faticano il suo percorso verso l’accreditamento di una disciplina scientifica, pur essendo tale.

Nei meandri di quello che è diventato uno dei mezzi di comunicazione più utilizzato la Guida di Supereva di Comunicazione è nata nell’intento di ridurre quanto più possibile tutte le “settorializzazioni” di cui sono vittime i gruppi di ricerca, pur tentando di rare delle linee guida armoniose.

La comunicazione è una Unica: “da me all’altro” e per questo il mio intento primario dev’essere quello di farmi capire, non aspettando che sia l’altro a comprendere la mia lingua.

Tuttavia per facilitare la lettura, che deve spesso rispondere alle esigenze di tempo, le ampie rubriche permettono di mirare direttamente agli argomenti che suscitano il maggior interesse di ciascun lettore, permettendo poi con comodi linkaggi di passare dalla CNV (Comunicazione non-verbale) alla PNL (Programmazione Neuro Linguistica), dalla comunicazione audio visiva dei Media alla cartacea elettronica dei Dizionari e alla Gottodidattica, settori da sempre impegnati nella comunicazione anche tra lingue e culture diverse e perché no alle difficoltà comunicative meglio specificate nella rubrica Disturbi della comunicazione.  Le rubriche Gesticultura e Lessicultura tendono a dare una chiave di lettura a gesti e agli enunciati linguistici oltre le barriere culturali. Nello stesso intento, anche se più ameno e mirata alla reciproca comprensione degli universi uomo-donna, è rivolta la rubrica E se lui…e se Lei…, mentre l’angolo di Tracy, l’ultima neonata della guida, riunirà a breve tutte le leggende, le poesie, le preghiere, i mandala, che da anni sono diffusi in rete. Dei quali siamo ben consci che inviandoli e ricevendoli non ci capiterà niente di più catastrofico che occupare un po’ dello spazio della nostra casella di posta elettronica, ma che potrebbe generare il sorriso di un amico che non vediamo da tanto e fargli sapere che lo stiamo pensando, senza sentirci obbligati a cercare frasi di cortesia che spieghino il nostro allontanamento. A volte basta così poco per stringersi la mano…

Ma in quanto relativa a tutti i settori dell’umano non era possibile non immaginare che ogni Guida di Supereva non affronti l’argomento relativo ai propri interessi. Quindi la rubrica Guide e Comunicazione racchiude gli interventi che coinvolgono la comunicazione, trattati da tutte le guide. Infine Para-comunicazione, Chi si occupa di cosa, Professione comunicazione, Dove imparare a comunicare, Offerte di lavoro e News informano sugli eventi le attività e indirizzano su cosa e dove si può trovare quello che più ci interessa sulla comunicazione in rete e non solo.

La Guida di Supereva di Comunicazione ha compiuto da poco un anno e non ha ovviamente la pretesa di essere esauriente, ma la partecipazione di tutti i visitatori e i riscontri avuti fino ad oggi mi hanno permesso di continuare con un entusiasmo sempre maggiore e volto ad accogliere tutti i suggerimenti e cercare le giuste risposte da offrire a ogni lettore.

Pertanto oltre a ringraziare i fedeli iscritti alla newsletter e i lettori abituali, non mi stancherò di richiedere sempre costantemente la vostra collaborazione che si manifesta tramite la vostra curiosità e il vostro interesse e perché no: i vostri interventi qualora lo desideraste.

Marìka