Questo sito contribuisce alla audience di

Ma si può essere così....

Aiutatemi a trovare l'aggettivo giusto perchè veramente mi mancano le parole. Guardate bene il volto che appare qui sotto... vi sembra che si possa veramente aver paura di un Essere così quando si ha il cuore in pace?

E’ incredibile, anche se lo sapevamo, le petizioni arrivate non sono servite a nulla. Un incredibile déjà-vu. Il Dalai Lama non è stato ricevuto dai nostri capi di governo ed oltre al dolore di assistere a spettacoli di questo genere, dove persone con un’Anima indiscutibilemente grande, al di là della professione politico o religiosa, vengono messe ai margini, assistiamo a giustificazioni di bassa lega che ben parlano della qualità dello spirito di chi le pronuncia. Frasi del tipo: il “Dalai Lama in Italia solo come «autorità morale»” va oltre il ridicolo considerato che chi le pronuncia sembra avere seri problemi nel dimostrare di sapere cosa sia un’«autorità morale»; dato che anche la “nostra” autorità morale si rifiuta di riceverlo. Ed in cambio di cosa tale rifiuto? Di una conveniente apparente distensione con la atavica nemica Cina? E dov’è la «autorità morale» nel allearsi a persone che fanno vivere nella miseria i loro popoli e spingono anche noi a sovvenzionare quella economia dell’imitazione, che sulla pelle di milioni di persone non ha concorrenti?

Ma prima di aver paura di una Persona come il Dalai Lama si sono mai fermati a chiedersi di cosa dovrebbero veramente aver paura questi signori? Guardatelo bene in faccia, questa è una persona che non si dimentica. E’ una persona che fa tremare la Cina e tutte le nazioni che vi sono assoggettate la nostra compresa. Ci addolora vederlo allontanare, ma tra Lui e i governanti cinesi non è certo Lui da compatire. Un piccolo uomo senza la benché minima arma, un grande “secessionista” senza non dico un bazuka ma neanche un petardo (visto che siamo in tema natalizio). Altro che “solo «autorità spirituale»” tutti voi che volete far politica, che volete governare, che volete il potere, ovvero tutti noi, visto che nessuno di noi è esente dalla brama di potere, in qualsiasi campo operi, impariamo cosa significa avere e gestire il “potere di”.

Alcuni articoli sul Dalai Lama in Italia
Chi ha paura del Dalai Lama

Dalai Lama in Italia - Rischio diplomatico?
Il Dalai Lama a Torino
Ansa

Il Dalai Lama in Italia. Conferenze, solidarietà, critiche
Dalai Lama in Italia

Dalai Lama in Italia. Bertinotti blinda la Camera

Dalai Lama. In Italia: “Visita non politica”, la Cina non preannuncia ritorsioni

Il Dalai Lama in Italia: “Pace, non politica”

Dalai Lama in Italia: “Visita non politica”. Ma poi: “Sono con i monaci birmani”

Il Dalai Lama in Italia: “Pace, non politica”

Dalai Lama in Italia, Beppe Grillo: “Trattato come un cane in Chiesa”

Free Tibet