Questo sito contribuisce alla audience di

Proposte festeggia i 50 anni di Specchio dei Tempi

A 50 anni dalla nascita di “Specchio dei tempi” l’Editrice La Stampa, Publikompass e l’agenzia Proposte vogliono ricordare questo significativo anniversario attraverso una campagna stampa on air per tutto il 2006 sul quotidiano La Stampa ed i suoi allegati.

Il 17 Dicembre 1955 nasceva a Torino “Specchio dei tempi”, uno spazio quotidiano sul giornale La Stampa dedicato ai lettori, una rubrica che già nella titolazione dichiarava le proprie intenzioni giornalistiche ed editoriali: essere “specchio” di una città, di una regione, di una nazione. Da 50 anni “Specchio dei tempi” è la voce dei cittadini e degli italiani, uno spazio di confronto e denuncia ma anche il catalizzatore di una grande solidarietà, che ha permesso di fornire assistenza a persone, famiglie, comunità, popolazioni colpite da sciagure e di mettere a disposizione della collettività strumenti, opere per alleviare le sofferenze e migliorare le condizioni di vita dei singoli.

Proposte ha realizzato una campagna stampa multisoggetto che valorizza l’essenza stessa della storica rubrica rifacendosi ai codici che negli anni l’hanno resa grande e popolare. “Specchio dei tempi” è una rubrica fatta essenzialmente di parole e proprio alle parole Proposte ha affidato il messaggio destinato ai lettori del quotidiano. Un messaggio di speranza e di ringraziamento per le piccole e grandi cose che “Specchio dei tempi” ha reso immediatamente e concretamente possibili in 50 anni di vita.

Nessuna immagine, solo poche parole strappate dalle pagine de La Stampa, capaci di evocare tutta la carica di umanità che da sempre accompagna “Specchio dei tempi”.
La rubrica che ha dato voce a tanti cittadini e la Fondazione vengono raccontate da Proposte in 3 annunci semplici ed essenziali, che mantengono inalterati i valori e la filosofia della rubrica e sottolineano la straordinaria capacità della celebre rubrica di trasformare la negatività in positività, trasmettendo grandi valori. La body art, vera protagonista dell’annuncio, è dunque un vero e proprio gioco di contrapposizioni verbali, NIENTE/TUTTO, MAI/SEMPRE, NESSUNO/CHUNQUE, che rendono la grandezza di tutto quanto “Specchio dei tempi” ha fatto negli ultimi 50 anni.
Il pay off che accompagna la campagna sintetizza l’essenza e la filosofia di “Specchio dei tempi”: “Da cinquant’anni, libertà di dire, libertà di donare”.

I tre annunci nascono col desiderio di raccontare due delle principali attività di “Specchio dei tempi” (le donazioni e la distribuzione delle tredicesime agli anziani) e di ringraziare tutti coloro che in questi 50 anni hanno sottoscritto le donazioni per aver contribuito a raggiungere un importante risultato di solidarietà: la raccolta di 174 milioni di euro.

1. SOGGETTO GENEROSITA’

Poche organizzazioni in Italia possono vantare il grande successo di una solidarietà diretta e trasparente e a questo importante obiettivo Proposte ha dedicato il primo soggetto della campagna stampa. “NESSUNO dei 174 milioni di euro raccolti in 50 anni è andato perso. Neanche un centesimo. Il valore di questo segnale è patrimonio di TUTTI”. Tutte le offerte fatte dai lettori a “Specchio dei tempi” vengono devolute integralmente, senza che i costi relativi agli spostamenti, i trasferimenti logistici e la gestione delle risorse, totalmente a carico del quotidiano, intacchino il valore complessivo.

2. SOGGETTO DONAZIONI

“NIENTE vale di più di un gesto di solidarietà trasparente, diretto e concreto. Piccola o grande che sia, una donazione fatta con questo spirito vale TUTTO”.
Attraverso i contributi dei lettori, in oltre mezzo secolo di attività i cantieri di “Specchio dei tempi” hanno portato a compimento importanti progetti di ricostruzione, a sostegno di popolazioni vittime di calamità di ogni tipo, dal Vajont allo Tsunami. Da 50 anni il cuore di milioni di persone che continuano a sottoscrivere queste donazioni è la testimonianza autentica di un’azione immediata ed efficace. A tutte queste persone è dedicato il secondo annuncio stampa.

3. SOGGETTO TREDICESIME PER GLI ANZIANI

“MAI dubitare della generosità altrui. I milioni di euro raccolti per le tredicesime degli anziani dimostrano che è possibile crederci SEMPRE”.
Da sempre l’intenzione di “Specchio dei tempi” è quella di venire incontro, immediatamente e concretamente, a bisogni della gente comune con un nome e un volto. Tanta gente bisognosa, specialmente anziani e bambini, hanno beneficiato in questi 50 anni della generosità dei lettori. L’ultimo annuncio stampa è dedicato a loro, agli anziani in gravi difficoltà economiche , segnalati da associazioni laiche e cattoliche, ai quali viene distribuito ogni anno un assegno di 400 euro in occasione delle feste di Natale.

“Il nostro è stato un piccolo contributo ad una causa importante e molto radicata sul territorio – afferma Fernando Pagliaro, direttore clienti di Proposte -. “Specchio dei tempi” ha costruito la sua storia su un legame fortissimo, quello della fiducia, e il lavoro dei creativi ha cercato di trasmettere gli stessi valori ai lettori. La campagna è un segno di gratitudine, di stima, forse anche di affetto verso una rubrica che in 50 anni di storia ha costruito molto più di un successo editoriale. Ed è diventata parte della storia non solo di Torino, ma probabilmente dell’Italia intera.

Cliente: La Stampa

Azione: campagna stampa

Media: La Stampa e allegati

Agenzia: Proposte

Direttore Clienti: Fernando Pagliaro

Direttore Creativo: Giovanni Carretta Pontone

Copywriter: Filippo D’Arino

Art: Tiziana Lombardi