Questo sito contribuisce alla audience di

Passaggio consegne tra Amministratori

E’ opportuno verificare per i dipendenti la loro posizione contributiva contrattuale al "Fondo COASCO"

Il n. 2/2004 del periodico “Notiziario della CassaPortieri” suggerisce di porre speciale attenzione, nel corso del passaggio delle consegne tra Amministratori di Condominio, sull’accertamento della regolarità della posizione del Condominio in relazione all’obbligo di versamento del “contributo di assistenza contrattuale” previsto dall’art. 6 del CCNL per i dipendenti da proprietari di fabbricati (portinai, ecc.).

Infatti, tutte le prestazioni della CASSA (Fondo Malattia ed Assistenza Integrativa) come anche quelle del collegato Ente EBINPRF, sono condizionate al positivo riscontro, in capo al richiedente, del “regolare e continuativo versamento” di tale contributo, sin dalla data di prima iscrizione.

Nella pratica quotidiana, infatti, molte sono i casi in cui si riscontrano “posizioni” che presentano periodi per i quali non risulta contabilizzata alcuna contribuzione contrattuale.

Le anzidette irregolarità, però, non sempre dipendono da omissioni dell’Amministratore.

Spesso sono causate da problemi di comunicazione con l’INPS (che cura la riscossione di tali contributi).

Ultimamente, infatti, al fine di ricostruire la continuità dei versamenti di coloro che sono tenuti a versare il “contributo contrattuale”, il Fondo COASCO (Ente deputato alla gestione del contributo in oggetto) sta operando una imponente opera di controllo, perciò, recentemente, ha provveduto ad inviare opportune comunicazioni a tutti coloro che si trovano nella condizione sopra descritta.

Per quanto detto, quindi, è consigliabile e necessario che il neo-amministratore, nell’acquisire la responsabilità di un nuovo Condominio, per evitare sorprese in occasione di eventuali richieste di prestazioni da parte di dipendenti, si informi presso il Fondo COASCO sullo stato dei relativi versamenti, di modo che, in caso risultassero periodi non coperti, possa chiarire e regolare la questione con l’Amministratore uscente, prima che questi si scrolli e liberi delle responsabilità connesse al suo mandato.

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati