Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

« precedenti 10
  • Associazionismo e settarismo

    Il nuovo Pontefice Benedetto XVI, più di una volta, da Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, intervenne con documenti ufficiali sul pericoloso proliferare, nel nostro tempo, di “ricerca di irrazionalità” (come la definiscono autorevoli testate scientifiche) attuata mediante forme di “ricerca interiore” o di “spiritualità” che di ciò hanno solo il nome. Citando interventi del suo predecessore Papa Giovanni Paolo II, ecco una possibile azione in cui le Confraternite potrebbero impegnarsi (in fondo, ne sarebbero capaci).

  • Giovanni Paolo II e le Confraternite

    Tra i fatti del Pontificato di Giovanni Paolo II c’è da ricordare anche la sua presenza ed il suo insegnamento in diverse occasioni confraternali, sia in Vaticano che altrove. Erano 3 secoli che non accadeva in modo così intenso.

  • Anno Santo di Le Puy

    Accanto agli Anni Santi universali (estesi a tutta la Chiesa), si contano 21 Anni Santi particolari, limitati cioè agli abitanti di una determinata località. Di quest’ultimo genere sono il Giubileo di Santiago de Compostela (Galizia, Spagna) che si celebra quando la ricorrenza liturgica di San Giacomo (25 Luglio) cade in giorno di domenica, ed il Giubileo di Le Puy en Velay (Massiccio Centrale, Francia), che avviene tutte le volte che l'Annunciazione del Signore (che liturgicamente ricorre il 25 Marzo) coincide con la Passione e Morte del Signore ossia il Venerdì Santo (data variabile in funzione della Pasqua).

  • Inizia la Settimana Santa

    Fin dalle sue origini, la spiritualità confraternale è stata fortemente improntata alla Morte e Risurrezione di Cristo. Numerose associazioni inserirono da subito -tra i propri scopi- la rievocazione della Passione del Signore: nel richiamo al Mistero della Redenzione, realizzarono una delle più alte espressioni di religiosità, tuttora vive in numerose manifestazioni di culto un po' in tutto il mondo cattolico.

  • Libertè, egalitè, ... CONfraternitè

    Dall’esperienza dei Penitenti del 1260, e dal movimento dei "bianchi" che interessò tutta l'Europa alla fine del '300, ebbero origine le prime forme confraternali, sviluppatesi poi come le vediamo oggi ed irragggiate sia nel vecchio continente che altrove.

  • Confratelli o cavalieri?

    Come detto nella categoria "Arciconfraternite", ci possono essere (e nella maggior parte dei casi ci sono) Confraternite aggregate ad Ordini religiosi, a case-madri confraternali, ma pure ad Ordini cavallereschi.

  • Il Signore sia con voi, anzi ... con web!

    Con questo augurio sono state realizzate pubblicazioni e documentazioni sia cartacee che telematiche che rilevano ed indicano -in maniera per quanto possibile ragionata- ciò che si può incontrare utilizzando Internet e le sue funzionalità. Molte nostre associazioni se ne servono.

  • Case-madri

    Diverse convergenze di intenti e di situazioni sia giuridiche che operative, spiegano perché la maggior parte delle Confraternite possiede una "aggregazione" (tuttora valida anche se risalente nel tempo) alla rispettiva Arciconfraternita (ossia "casa-madre") od Ordine religioso di appartenenza.

  • Misericordia: carismi religiosi e laici del volontariato

    Anche oggi ci troviamo di fronte ad una rilevante fetta di volontariato che intende dare un apporto all'umanitarietà secondo canoni di ispirazione religiosa i cui valori sono presenti in buona misura anche in altre organizzazioni, tenuto conto che molti volontari sono credenti o quantomeno non insensibili al messaggio cristiano (la "pietas" -virtù comunque qualificante per l'uomo- trova espressione anche nelle organizzazioni non religiose).

  • Confraternite oggi

    Paolo Bazocchi, Gian Paolo Vigo ed alcuni altri Confratelli ed amici si affacciarono in rete durante l'Anno Santo 2000, con l'idea di realizzare un sito che fosse un segno della presenza confraternale e delle sue realtà ed aspettative. Il seguito ha portato fino alla presente Guida.