Questo sito contribuisce alla audience di

Martedì Santo

Prosegue e si incrementa l'attività liturgica delle nostre associazioni mentre ci si avvicina ai momenti salienti della Passione. Tutto ciò non è immune da difficoltà anche logistiche.

Proseguiamo nell’illustrare i riti a partire ancora dalla Sardegna.

Ad Alghero, già dal primo Venerdì di Passione (ossia dal venerdì che precede la Settimana Santa) la statua del Cristo è esposta alla venerazione in Cattedrale, a cui è giunta processionalmente a cura dell’Arciconfraternita della Misericordia (i “germans blancs”, per dirla alla catalana, visti i caratteri iberici presenti in questa zona dell’isola): questa sera di Martedì Santo il primo sacro corteo dei Misteri.

Simile calendario operativo a partire da stasera a Castiglion Fiorentino (AR) dove la prima delle Confraternite ad “uscire” è quella di Sant’Antonio.

E’ soprattutto Trapani che incuriosisce, attira, fa riflettere. Dal sito segnalato, diversi links ci conducono alle fasi della preparazione delle statue, la “scennenza” (= discesa) ossia la loro solenne fuoriuscita dalle nicchie in cui sono custodite lungo l’anno, la quale avviene durante vere e proprie funzioni religiose cominciate in Quaresima. Il calendario comprensivo di itinerari guida il fedele ma anche lo spettatore verso i luoghi, i momenti, le soste di un lungo percorso che comincia proprio oggi e che tocca innanzitutto l’identità della comunità. Non solo le Confraternite ma anche le corporazioni di mestiere o di ceto sociale sono impegnate in questo spaccato di vita che ha un suo equilibrio non così semplice o immediato da toccare: le cose o si “sentono” nell’anima o non possono essere cambiate (magari, senz’altro, anche in meglio ma non solo per mezzo di un decreto) come nel caso delle modifiche di itinerari, orari, presenza o meno di Confraternite in abito, cose tutte che hanno creato tensioni (segno comunque che si é vivi, noostante tutto, e che c’é ancora passione civile oltreché religiosa) fino a tempi recenti.

Concludendo questa breve esposizione, fa piacere notare e segnalare che oltre alle importanti cose che ci vengono dal passato, c’é anche qualcosa che ha storia più recente, come la Confraternita del Santissimo Crocifisso di Enna (Parrocchia del Lago di Pergusa), fondata una trentina di anni fa, che stamane compie la sua processione al Duomo, atto che dà avvio alle funzioni confraternali nelle quali si susseguiranno, nei prossimi giorni, gli altri sodalizi.