Questo sito contribuisce alla audience di

IL SANTISSIMO CROCIFISSO DI BUSETO PALIZZOLO

Nell'anno 1980 nasce a Buseto Palizzolo l'idea di creare una Sacra Rappresentazione vivente della Passione di Cristo, ed a sostegno di tale idea si costituisce un apposito Comitato grazie al quale è stata riscoperta e riattivata l’antica Confraternita del Santissimo Crocifisso.

La Sacra Rappresentazione di Buseto Palizzolo in pochi anni ha avuto una notevole crescita, fino al punto che per le sue peculiarità oggi è annoverata tra le più importanti manifestazioni della Settimana Santa in Sicilia.

In origine la sua gestione logistica era curata dal “Comitato Organizzatore Processione della Via Crucis”. Tale fattispecie giuridica si rivelava però tecnicamente inadeguata, per quanto strutturata alla stregua di una vera e propria associazione.

Cosicchè all’inizio del 2006, per decisione unanime del Comitato, con il consenso dell’Arciprete e con la collaborazione della Diocesi di Trapani, iniziava un lavoro di ricerca, tendente alla stesura di uno statuto che soddisfacendo le esigenze organizzative della Sacra Rappresentazione, nello stesso tempo desse precisa impronta religiosa all’associazione.

Nella prima fase dei lavori si escludeva l’istituzione di una Confraternita, tuttavia -inaspettatamente- una ricerca fatta negli archivi della Diocesi portava alla luce documentazione relativa ad una Confraternita fondata a Buseto Palizzolo l’11 settembre 1864 e che aveva avuto riconoscimento civile con Regio Decreto nel 1936. Tale notizia veniva comunicata al sodalizio contemporaneamente alla decisione di S. E. Mons. Francesco Miccichè di recuperare l’antica Confraternita inglobando ad essa il Comitato Processione della Via Crucis.

Il 16 marzo 2008, seconda Domenica di Passione, domenica delle Palme, la Sacra Rappresentazione sarà preceduta dal trasporto del Santissimo Crocifisso benedetto in Quaresima dal Vescovo di Trapani, Mons. Francesco Miccichè. Il Santissimo Crocifisso sarà portato da quattro Confrati rivestiti del nuovo abito confraternale.

La sacra immagine è posta alla venerazione nella chiesa di Santa Teresa del Bambin Gesù in Badia), dalla quale uscirà in processione precedendo la sacra rappresentazione per poi entrare -e rimanere- nella Chiesa Madre fino all’imbrunire del Venerdì Santo, momento in cui verrà riportata in processione nella Chiesa di Badia.

Quest’anno il sacro corteo vedrà la partecipazione di alcune Confraternite invitate per l’occasione (C. del Crocifisso di Monreale, C. del SS.mo Crocifisso e Maria SS.ma Immacolata di Ribera, C. dell’Immacolata Concezione di Grisì, e C. del Crocifisso di Burgio).

I Confratelli, legittimamente orgogliosi del risultato raggiunto, confidano che tutto questo lavoro e le sue prospettive possano essere occasione di crescita religiosa e culturale, di fraterna accoglienza, di testimonianza di fede e devozione al Santissimo Crocifisso. Tutto ciò li ha già resi credibili agli occhi del Vescovo al punto da trasformare un semplice Comitato in Confraternita, e questa potrebbe utilmente porsi in aiuto ad altre Confraternite da recuperare o da costituire.