Questo sito contribuisce alla audience di

GTA: VICE CITY

Dopo 8 giorni di Day by Day dovreste già sapere tutto di Vice City però la review ve la faccio lo stesso! :)

Ed eccoci qui, finalmente arrivati alla review del titolo di Rockstar Games. Iniziamo specificando subito la natura di Vice City rispetto a Grand Theft Auto: non parlerei di data disk, di espansione o di add-on ma di un nuovo episodio dello stesso gioco con un maggiore accuratezza grafica, una città più grande, più armi, missioni, una storia più legata… concedetemi la seguente affermazione: Vice City è GTA3 molto più “pompato” in tutti i suoi aspetti.

Come dovreste già sapere, VC è ambientato negli anni ’80 (e per ricordarvelo meglio i programmatori vi hanno preparato una simpaticissima sorpresa all’inizio del caricamento) in questa Vice City creata ad immagine e somiglianza di Miami. L’atmosfera ricorda molto da vicino quella del telefilm cult Miami Vice anche se vi troverete dall’altra parte della barricata visto che vestirete i panni di uno scagnozzo della mala che cercherà di uscire da una situazione piuttosto intricata di droga e farsi strada per scalare più posizioni possibile all’interno dell’organizzazione malavitosa. Il background del gioco è molto più legato rispetto a GTA e c’è un filo logico molto marcato nelle azioni che andremo a compiere

Lo schema di gioco e le missioni ricordano molto da vicino Grand Theft Auto 3 anche se un numero maggiore di armi (40) , una varietà veramente impressionante di mezzi (oltre a tante belle macchine di lusso, l’inserimento dei mezzi a due ruote e di veicoli marini ed aerei) ed una maggiore diversificazione delle azioni da compiere incrementano di molto il gusto di giocare. Vi potrà anche capitare di non voler più scendere dai mezzi quando la radio passa la musica giusta e c’è strada da percorrere.

Veniamo poi all’aspetto tecnico del gioco: graficamente, a livello di frame rate, siamo rimasti vicino ai 30 di GTA (che purtroppo nella versione PAL per noi europei si riducono sempre un po’) anche se si notano pochissimi picchi negativi rispetto al precedente e questa è sicuramente una buona notizia anche per la giocabilità. Comunque con lo stesso motore grafico (ma ritoccato) i programmatori di Rockstar Games hanno fatto un buonissimo lavoro visto che oltre ad eliminare le cadute verso in basso del frame rate, hanno aggiunto un dettaglio grafico veramente impressionante per la natura di un gioco così ampio e libero: non so ben quantificare a livello numerico l’aumento di dettaglio ma basta confrontare le persone che girano in città, gli effetti luce ed il dettaglio dei palazzi per capire che rispetto a GTA3 sono stati fatti dei grandi passi in avanti.

Riguardo la colonna sonora, dovreste già sapere che nelle stazioni radio (bella notizia: abbiamo uno stereo anche sugli scooter e le moto!) troverete qualcosa come 90 brani all’interno della programmazione con Slayer, Michael Jackson, Megadeth, Motley Crue, Iron Maiden e tantissimi altri.

Ed ora è giunto il momento di tirare le somme. Vice City è un grandissimo titolo, divertente e vario, con un maggior dettaglio tecnico ed una trama più avvincente rispetto al precedente Grand Theft Auto. Non mi sento però di dargli un 10 pieno (come invece negli USA in tanti hanno fatto) solo per due motivi: il primo è che comunque non è proprio un gioco nuovo a sé stante; l’altro è che è in preparazione un altro episodio di GTA (ottobre 2003… iniziatelo a prenotare, non si sa mai ;-P) e se me lo riescono a far girare a 60 frame, quanto gli devo dare, 15??? :)

Un CULT-MUST per tutti coloro che hanno amato GTA3 e che hanno ancora voglia di commettere crimini virtuali in giro. E per quei 5-6 possessori di PS2 al mondo che non hanno giocato a Grand Thef Auto 3 dico solo che… sbagliare è umano, perseverare è diabolico!

Voto: 9/10 (che significa 95 su 100 per intenderci)

Si ringrazia Cidiverte per la collaborazione

Le categorie della guida