Questo sito contribuisce alla audience di

THIS IS FOOTBALL 2003

L’autunno non è solo la stagione delle foglie ma anche dei giochi di calcio!

E si, nel giro di poche settimane sono usciti ben tre videogames dedicati allo spettacolo più bello del mondo (almeno per chi lo apprezza…): Fifa Soccer 2003, Pro Evolution Soccer 2 e appunto questo This is Football 2003. Devo confessarvi che mi ero avvicinato al titolo con un po’ di scetticismo visto che il 2002 non mi aveva particolarmente entusiasmato mentre l’edizione di quest’anno si è rivelata essere un’ottima sorpresa.

Dopo una sobria presentazione, arriva la schermata delle opzioni. Prima di cominciare a giocare, ci siamo gustati il filmato (di altissima qualità) dei “segreti di Fabio Cannavaro”, un simpatico modo di sfruttare la presenza del testimonial di lusso del titolo Sony. Ad un momento dallo scendere in campo vi illustro le possibilità di gioco: oltre all’esibizione, le coppe per nazioni e la stagione di molti campionati per club (in cui è presente anche un discreto calcio mercato), ci sono le particolari sessioni di carriera (si parte dai campi giovanili fino alle serie maggiori) e quella di “Sfida” in cui saremo premiati se faremo del calcio “champagne”. I punteggi ottenuti in questa modalità potranno essere inseriti nei rankings presenti in Internet e sicuramente questa opzione sarà gradita in particolare dagli amanti del calcio spettacolo… alla Zeman.

Scelte due delle tantissime squadre a disposizione (per l’Italia ci sono tutte le squadre di serie A e B con le rose aggiornate anche se non completamente tipo Adrian Mutu ancora al Verona) l’arbitro finalmente fischia il calcio d’inizio. Dopo qualche minuto di gioco in cui si imparano facilmente i comandi, si può dire che ci ritroviamo di fronte ad un’impostazione mista fra quella arcade alla Fifa per intenderci e simulativa in stile Pro Evolution Soccer. Se per la costruzione delle azioni, il gioco ricorda abbastanza da vicino il titolo Electronic Arts, nella fase di realizzazione ci vuole una maggiore precisione che ricorda più la saga Konami. Comunque reputo più che riuscito questo mix di elementi, posizionandosi anche come una ulteriore scelta per il videocalciatore che così ha a sua disposizione tre titoli distinti e complementari da un punto di vista del gameplay.

Se da un punto grafico e sonoro (la telecronaca piuttosto puntuale è stata affidata a Bruno Longhi) il gioco merita un giudizio positivo, quello che mi lasciato un po’ deluso è stata l’assenza di totale spettacolarità nel contorno della partita: gli spalti ed il pubblico sono molto ben realizzati ma forse qualche coreografia “multimediale” per sottolineare gli highlights e l’entrata in campo dei calciatori avrebbe dato quel pizzico di vivacità in più al gioco.

In definitiva This is Football 2003 rappresenta un po’ la terza via per i videogames di calcio anche se leggermente più orientato all’arcade. Credo che in molti potranno apprezzare il titolo come una valida alternativa o come prodotto complementare agli altri soccer games. Una maggiore vivacità coreografica sarebbe stata ben gradita ma anche così TIF 2003 è un ottimo prodotto da tenere in grande considerazione soprattutto se siete amanti di cross, moduli, tattiche, punte, trequartisti e fuorigioco.

Voto: 8-

Si ringrazia Sony Computer
Entertainment Italia per la collaborazione

Le categorie della guida