Questo sito contribuisce alla audience di

MASSIMILIANO "MAXEL" ELIA

Massimiliano è nato a Varese a mezzogiorno di una calda giornata di 25 anni fa. E' attualmente responsabile dei canali console di Multiplayer.it, avendo precedentemente guidato per 2 anni Joypad.it ed ora... superEva Console & Pc Games ha deciso di intervistarlo :)

GUIDA: Come è nata la tua passione per i videogames

GUIDA: Come è
nata la tua passione per i videogames?

MAXEL: Tutto è
cominciato in un gelido pomeriggio invernale di quasi 20 anni fa. Scoprii da un
amico una misteriosa scatola nera chiamata Spectrum ZX e da quel momento,
seppure fossi ancora un bambino con il moccio al naso, iniziai a preferire il
divertimento elettronico a quello più tradizionale, dei giocattoli
sponsorizzati dai cartoni animati.

GUIDA: Un
rimpianto particolare legato al mondo dei videogames (aver acquistato, non aver
acquistato quella console, quel computer o quel gioco…)?

MAXEL: Nessun
rimpianto in particolare. L’unica console che avrei voluto aggiungere alla mia
collezione ma che poi non ho acquistato è stata il Saturn di Sega. Sappiamo
tutti com’è andata poi a finire… purtroppo per Sega.

GUIDA:Voglio un
solo nome, un solo nome per dirmi il tuo videogame preferito in assoluto
(difficile vero? ;-P).

MAXEL:  Anche sforzandomi, non riesco proprio a
darti un solo nome.  Mi limito a citarne
3: Monkey Island 2, la serie di Resident Evil e ISS Pro di Konami con relativi
seguiti usciti per PSX e PS2.

GUIDA: Il gioco
del 2002

MAXEL: Risposta
quasi d’obbligo: Grand Theft Auto: Vice City. Rispetto al già straordinario
GTA3, Vice City è più completo, più vasto, più cattivo e politically
uncorrect… e credo che siano proprio queste “cattive” qualità a
renderlo unico.

GUIDA: Punta
tutto sulla prossima “next big thing” in campo videoludico

MAXEL: La più
grossa scommessa che i grandi produttori di hardware propongono al mercato
console nel 2003 è sicuramente quella del gioco online. Dopo il fortunato
debutto dell’online gaming in Nord-America e Giappone, i riflettori sono ora
puntati sull’Europa, certamente in ritardo rispetto ad altre regioni per quanto
riguarda la diffusione di connessioni a banda larga, ma che sicuramente mostra
grande interesse per le novità in campo ludico. Nelle prossime settimane il
gioco online sarà una realtà anche in Italia e sono davvero curioso di
verificare le potenzialità dei servizi messi a disposizione da Microsoft, Sony
e Nintendo alla rispettiva utenza.

GUIDA: Hai
praticamente vissuto tutte le “ere” di Internet con un ruolo attivo:
come è cambiata l’informazione videoludica on line?

MAXEL:
L’informazione online, soprattutto in campo videoludico, ha subito negli ultimi
anni dei radicali cambiamenti che l’hanno portata a diventare da semplice
complemento virtuale, e nella maggior parte dei casi amatoriale, alle riviste
cartacee a vero e proprio punto di riferimento del settore, in grado di toccare
molto spesso il medesimo livello di professionalità e organizzazione dell’informazione
cartacea. La scelta di offrire informazione online non è certo un gioco e,
anche se per molti rappresenta ancora una scommessa tutt’altro che vinta,
almeno per noi comporta grossi investimenti economici e umani

GUIDA: Sei
anche stato all’E3, cosa ci puoi dire di questa esperienza?

MAXEL:  In occasione dell’E3, I produttori di
software e hardware si mettono l’abito delle grande occasioni regalando ai
fortunati visitatori tutte le emozioni di un luna park, belle ragazze, luci,
suoni e il meglio che il divertimento elettronico ha da offrire. Per quanto mi
riguarda, si è trattata di un’esperienza fantastica che ho vissuto attraverso
gli occhi di un ex-bambino che sognava 
di emulare un giorno le gesta dei suoi redattori preferiti di Console Mania
o Kappa.

GUIDA: Una
storia divertente legata al mondo dei videogames?

MAXEL: Più che
una storia, potrei raccontarti di ciò che accade certi venerdì notte in
un’isolata casa di un piccolo paese del varesotto. Alcuni pazzi, scatenati
bambini più vicini ai 30 anni che ai 20, si sfidano in interminabili sfide a
Pro Evolution Soccer 2 e Halo. Spesso le partite degenerano in schiamazzi, urla
di gioia e di disappunto dei vincitori e degli sconfitti. Confesso di prendere
spesso parte a questi incontri segreti… ma ti prego di non riferire alla mia
ragazza :-D

GUIDA: Ci
racconti come si svolge la tua attività lavorativa giornaliera… qualche
trucco del mestiere? ;-)

MAXEL:  Non ho un compito preciso e per questo mi
ritrovo a fare un po’ di tutto. Al ruolo gestionale dei canali console di
Multiplayer, cerco di far coesistere quello di newser e redattore perchè non
potrei resistere senza parlare ogni giorno dei games.

Non credo di avere niente da
insegnare a chi volesse intraprendere questa strada perchè, almeno nel mio
caso, tutto nasce dalla grande passione che ho per il lavoro che faccio e  dall’esperienza maturata in 20 intensi anni
di pratica giocosa su più o meno tutte le piattaforme che si sono succedute in
passato.

GUIDA: Abbiamo
da mettere 4 link a fine intervista: perchè non ce li consigli tu? Non per
forza videogames…

MAXEL:
Ovviamente www.multiplayer.it  :) poi www.fumo.it
(sono un non fumatore convinto) (anche io, STRAIGHT EDGE POWER! NDG), www.telebasket.com
, www.zone.com

GUIDA:
Concludendo…

MAXEL:
Concludendo, ti ringrazio per questa divertente intervista ed invio un
grossissimo saluto a te e a tutti i tuoi lettori.

Le categorie della guida

Link correlati