Questo sito contribuisce alla audience di

Rimax Virtual Vision 2.0

Finalmente i caschetti virtuali e portatili per giocare e vedere film ad un prezzo abbordabile per tutte le tasche!

A distanza di circa 8 mesi dalla sua uscita, il terzo capitolo del rally
virtuale (capita quella V iniziale

Ragazzi come corre la tecnologia. Solo poco più di 20
anni fa, arrivava la televisione a colori nelle case di tutti gli italiani e si
gridava al miracolo. Poi dagli anni ’80 ad oggi, è stato un turbine di
progresso infermabile! Di certo ha lasciato tutti di stucco vedere i primi caschi
virtuali capaci di trasmettere immagini con una tecnologia minutissima. Virtual
Vision è un altro passo verso la diffusione di un nuovo modo di “assorbire
immagini” visto che viene commercializzato ad un prezzo strabiliantemente
basso: sotto i 199 €!!! Andiamo subito a scoprire le caratteristiche di questo
prodotto…

Gli occhiali Rimax Virtual Vision 2.0 possono
essere collegati a lettori DVD, console di videogiochi, TV, PC (dotato di
scheda video con uscita TV). Lo schermo LCD fornisce un’immagine paragonabile
ad uno schermo di 36″. Inoltre le cuffie stereo portano ad un’esperienza audiovisiva
veramente immersiva. Una caratteristica da non sottovalutare è la possibilità
di non doverli alimentare
(comunque nella confezione è presente
l’alimentatore) ma sfruttare le prese che molti lettori DVD portatili hanno.
Come potete facilmente capire questa caratteristica li porta ad essere
facilmente usabili (e consigliati) per un uso portatili in qualsiasi situazione
di viaggio vi trovate! Assolutamente da segnalare il fatto che
il Display è
un LCD mini che non produce radiazioni e non danneggia gli occhi.

src="http://redjedi.supereva.it/vv.jpg" border=0>

Gli occhiali Virtual Vision sono dotati di tutti i
cavi e adattatori necessari per essere praticamente compatibili con qualsiasi
fonte visiva. Anche l’istallazione sulla nostra faccia è molto semplice. Nella
parte destinata alla nuca c’è la possibilità di regolare la grandezza della
corda e davanti avremo invece modo di mettere il naso su una apertura e
chiaramente ci sono le due fessure per gli occhi… e siamo pronti ad immergerci nella
“Virtual Vision”. Ora non so bene dire se effettivamente la grandezza è pari ad
uno schermo di 36’ ma di certo l’immagine è grande. L’unico problema
(accentuato per i portatori di occhiali) è a volte quello di trovare la
posizione giusta per avere l’immagine nitida al punto giusto senza distorsioni
varie dell’immagine. Un problema che è un po’ comune a tutti gli schermi LCD ma
che qui, per le caratteristiche peculiari del prodotto si accentua un po’.

Gli
occhiali Rimax Virtual Vision 2.0 sono distribuiti
da Ri.Car System . Per acquistarli
potete recarvi al loro sito semplicemente target="_blank">cliccando qui oppure per avere maggiori
informazioni a riguardo, mandare loro una mail premendo
qui
.

height=149>

CONCLUDENDO…


Ragazzi come corre la
tecnologia. Solo poco più di 20 anni fa, arrivava la televisione a colori
nelle case di tutti gli italiani e si gridava al miracolo. Poi dagli anni ’80
ad oggi, è stato un turbine di progresso infermabile! Di certo ha lasciato
tutti di stucco vedere i primi caschi virtuali capaci di trasmettere immagini
con una tecnologia minutissima. Virtual Vision è un altro passo verso la
diffusione di un nuovo modo di “assorbire immagini” visto che viene
commercializzato ad un prezzo strabiliantemente basso: sotto i 199 €!!! Gli occhiali Rimax Virtual Vision 2.0 possono essere collegati a
lettori DVD, console di videogiochi, TV, PC. Lo schermo LCD fornisce
un’immagine paragonabile ad uno schermo di 36″. Inoltre le cuffie stereo
portano ad un’esperienza audiovisiva veramente immersiva. Assolutamente da
segnalare il fatto che il Display è un LCD mini che non produce radiazioni e non danneggia
gli occhi. Gli occhiali Virtual Vision sono dotati di
tutti i cavi e adattatori necessari per essere praticamente compatibile con
qualsiasi fonte visiva. Anche l’istallazione sulla nostra faccia è molto
semplice. Nella parte destinata alla nuca c’è la possibilità di regolare la
grandezza della corda e davanti avremo invece modo di mettere il naso su una
apertura e chiaramente ci sono le due fessure per gli occhi… e siamo pronti
ad immergerci nella “Virtual Vision”. Ora non so bene dire se effettivamente
la grandezza è pari ad uno schermo di 36’ ma di certo l’immagine è grande. L’unico
problema (accentuato per i portatori di occhiali) è a volte quello di trovare
la posizione giusta per avere l’immagine nitida al punto giusto senza
distorsioni varie dell’immagine. Un problema che è un po’ comune a tutti gli
schermi LCD ma che qui, per le caratteristiche peculiari del prodotto si
accentua un po’. Questo è l’unica pecca (ascrivibile alla caratteristiche
stesse dei cristalli liquidi) di un prodotto che al prezzo con cui viene
commercializzato può essere sicuramente consigliato a chi ha delle particolari
esigenze (visione all’aperto, gusto nel sentirsi completamente immersi nella
visione etc.) di video visione!


RAPPORTO
QUALITA’/PREZZO:


7.7

Le categorie della guida