Questo sito contribuisce alla audience di

Star Wars: Apprentice of the Force

La forza sia con voi anche su Gameboy Advance! Da Ubisoft arriva Apprentice of The Force per avere anche su di una console portatile il potere Jedi…

v:* {behavior:url(#default#VML);}
o:* {behavior:url(#default#VML);}
w:* {behavior:url(#default#VML);}
.shape {behavior:url(#default#VML);}

In concomitanza con l’uscita in DVD della trilogia classica, non poteva mancare anche su Game Boy Advance, un titolo che ripercorresse le mitiche gesta di Luke Skywalker, da semplice ragazzo sperduto in angolo periferico della galassia a salvatore dell’umanità. Sviluppato dal famoso studio Ubisoft di Montreal, Star Wars Trilogy: Apprentice of the Force infatti fa rivivere a tutti i giocatori le più emozionanti e memorabili scene tratte direttamente dalla classica Trilogia di Star Wars, controllando Luke Skywalker nel suo cammino per diventare un vero maestro Jedi. Eccoci quindi a salvare la principessa Leila catturato dall’Impero o scontrarci contro Darth Vader e la lista delle situazioni è veramente lunga. Di certo tutti i momenti topici della leggendaria trilogia sono presenti!

La maggior parte dell’azione del gioco è incentrata sulle caratteristiche di un tipico action-platform 2D (in stile Prince of Persia GBA, anche perché i programmatori sono gli stessi) con un’ottima alchimia tra combattimenti (a base di fucili laser e spade jedi) e piattaforme ed ostacoli da superare. Non mancano poi alcune sezioni in cui saremo invece a bordo di vari mezzi meccanici dell’universo di Guerre Stellari che comunque non brillano eccessivamente di luce propria e che si possono catalogare come diversivi.

Ancora una volta comunque, gli studios Ubisoft di Montreal dimostrano di saperci veramente fare a livello tecnico con il GBA e dopo i titoli Nintendo, quelli del publisher francese sono i più performanti sotto il profilo visivo. Assolutamente da vedere in movimento Star Wars: il set di animazioni è veramente notevole, l’azione su schermo molto intensa e le palette di colori sono eccellenti. Con il sonoro che sfrutta in pieno le composizioni cinematografiche, ci troviamo di fronte ad un livello decisamente alto sotto il profilo audiovisivo.

Il tallone di Achille di Apprentice of the Force risiede nella longevità: troppo, troppo breve visto che a completarlo, ci metterete dalle 5 alle 7 ore ed è veramente una durata modesta. A venire in aiuto alla modalità in singolo, c’è un multiplayer per due giocatori in cui potrete divertirvi in battaglie stellari fra X-Wing e Tie-Fighter ma anche in questo caso, non so quanto tempo ci passerete in compagnia di amici…






















I NOSTRI VOTI


CONCLUDENDO…


GLAMOUR


9.0


Il porting della trilogia classica su Game Boy Advance è stata realizzata sotto il profilo tecnico in modo eccellente, con un gameplay convincente e con tutta la magia del capolavoro di George Lucas visto che segue gli eventi in modo letterale rispetto a quello che abbiamo visto nei tre film (e con alcune schermate statiche fra un livello e l’altro che aumentano il pathos narrativo). Tutto perfetto dunque? Purtroppo no e se avete già guardato alla vostra sinistra il problema è nell’aspetto “durata” visto che 5 (al massimo 7) ore per completarlo sono veramente poche, troppo poche rispetto agli standard. In conclusione quindi non mi rimane che consigliare caldamente il gioco ai fan(anatici) di Star Wars che potranno chiudere anche tutti e due gli occhi sul problema visto che tutto il resto è di ottima fattura e che la Forza scorre potente in questo porting su GBA ed anche a chi di solito ha poco tempo per stare davanti ad una console lasciando i giochi a metà: con Apprentice of The Force sarà molto difficile che vi capiti!


TECNICA


9.0


GAMEPLAY


9.0


LONGEVITA


5.0


TOTALE


8.0

Le categorie della guida