Questo sito contribuisce alla audience di

I Grandi Disegnatori Italiani per il Principe

Ubisoft ha chiesto ad alcuni dei più talentuosi disegnatori italiani di fumetti di interpretare il “dualismo” del Principe secondo il loro personalissimo stile. Ne è nata una raccolta di disegni che è stata esposta in anteprima a Lucca Comics & Games 2005, la prestigiosa fiera del fumetto svoltasi a Lucca a fine ottobre

Ubisoft ha chiesto ad alcuni dei più talentuosi disegnatori italiani di fumetti di interpretare il “dualismo” del Principe secondo il loro personalissimo stile. Ne è nata una raccolta di disegni che è stata esposta in anteprima a Lucca Comics & Games 2005, la prestigiosa fiera del fumetto svoltasi a Lucca a fine ottobre.

Giancarlo Olivares ha inoltre disegnato 4 strisce di fumetti dedicata al Principe sceneggiato da Antonio Serra. Anche il fumetto sarà pubblicato in esclusiva sul sito di Prince of Persia perciò tenete d’occhio quelle pagine!

SCOPRIAMO I DISEGNATORI CHE HANNO REALIZZATO LE OPERE CHE POTETE VEDERE NELLA NOSTRA PHOTOGALLERY

LEO ORTOLANI

Appassionatissimo di fumetti, in particolare di quelli supereroistici, Leo Ortolani esordisce nel 1989 sulle pagine di un allegato alla storica rivista L’Eternauta, presentando da subito il personaggio di Rat-Man. È l’inizio di una folgorante carriera che vede, nel 1996, l’avvio della collaborazione (tuttora in corso) con la Panini Comics, collaborazione che porta i personaggi e l’ironia di Ortolani nelle edicole di tutta Italia, dopo un lungo periodo di autoproduzione. Topo-supereroe sfortunatissimo e irresistibilmente simpatico, il suo Rat-Man ha rivisitato, attraverso la forma dell’umorismo a volte demenziale, non solo i personaggi più famosi dell’universo Marvel (come l’Uomo Ragno e I Fantastici Quattro) ma anche famose saghe cinematografiche, come quelle di Star Wars e Star Trek.

GIANCARLO OLIVARES

Esordisce nel 1991, insieme ad altri autori bresciani come lui, sulle pagine di Profondo Rosso edito dalla Eden. Realizza poi (sempre in collaborazione con altri) la serie Full Moon (ancora Eden). Nel 1993 diventa per un certo periodo copertinista della serie Lazarus Ledd (Star Comics), creata da Ade Capone, e partecipa alla creazione della serie fantascientifica Hammer (ancora Star Comics), della quale realizza tutte le tredici copertine. Nel 1996 approda quindi allo staff della testata fantascientifica bonelliana Nathan Never, della quale diventa una delle colonne portanti e, nel 1998, assume anche il ruolo di copertinista di un altro albo allora edito da Sergio Bonelli, Jonathan Steele, che chiuderà con il numero 64, per poi riprendere le pubblicazioni con altro editore e altro copertinista.

ROBERTO DE ANGELIS

Esordisce nei primi anni ‘80 collaborando con le Edizioni Cioè, facendosi subito notare per il suo stile preciso e anche per la bellezza dei suoi personaggi femminili. Passa poi alle edizioni Acme e, nel 1991, entra nello staff di Sergio Bonelli Editore. Realizza il numero zero di Nathan Never, diventando una delle punte di diamante della allora neonata testata fantascientifica di Casa Bonelli, della quale realizza alcune delle storie più importanti, tra cui il primo speciale, il primo albo gigante e il numero 100, del quale cura la colorazione. Dal numero 60 di Nathan Never, De Angelis è il copertinista della testata, segnalandosi per il suo gusto per la composizione e per il colore.

LUCA ENOCH

Grande appassionato di autori come Magnus, Pazienza, Moebius, Gimenez e Toppi, Luca Enoch esordisce nel 1991 sulla rivista Fumo di China con una storia di ambientazione Fantasy. Nel 1992 fa la sua comparsa sulle pagine dell’Intrepido la giovane e disinibita graffitara Sprayliz, che ottiene un immediato successo e che verrà pubblicata in formato pocket dalla casa editrice Star Comics per undici numeri. Dopodiché Enoch passa alla Sergio Bonelli Editore, realizzando alcuni numeri di Legs Weaver per poi creare una sua serie, Gea, che ha per protagonista una ragazzina amante della musica, in lotta perenne con mostruosi esseri che provengono da altre dimensioni.

DANIELE ORIZIO

Giovanissimo autore di Brescia, studia all’Accademia di Belle Arti di Milano e inizia subito a collaborare ai progetti dello Studio Parente (Mutant Chronicles, SteamPunk, Chronopia). Successivamente lavora alle illustrazioni per le cards di Magic The Gathering, Harry Potter e per Mondadori è illustratore ufficiale delle collane SuperBrividi e DarkMagic. Dal 2005 impreziosissce le opertine di PS Mania 2.0 per la Playpress Publishing. Nel 2005 è uscito per la Soleil il primo volume della serie La dernière lignée, saga cyberg fantasy pubblicata al momento solo in Francia.

GIORGIO SANTUCCI

è nato a Viterbo nel 1971.E’ autore di fumetti e video-maker. Insegna “Tecniche del Fumetto” all’Accademia di Belle Arti “Lorenzo da Viterbo”. Nel 1996 fonda la sua prima testata fumettistica dal titolo Giorgio Santucci Stories che comprende gli albi Boro (1996), Visioni (1997), Homo (1997), Macello (1998). Dal 1999 collabora anche con altre riviste sia come fumettista che come illustratore. Sono di questo anno le due storie Manza Mattanza e Maisazia pubblicate su Blue - Coniglio Editore. Dal 2001 realizza copertine ed illustrazioni per PSMania 2.0 - Play Press Publishing. Nel novembre 2005 pubblica il suo nuovo albo intitolato Difforme contenente la sua più recente produzione fumettistica. www.giorgiosantucci.com

MARCO SORESINA

Nato a Brescia, dopo aver completato gli studi presso l’Accademia di Belle Arti di Milano, inizia a collaborare con lo Studio Parente, lavorando tra gli altri con la Wizards of The Coast per le cards di Magic – L’adunanza. Per Hobby & Works realizza illustrazioni per le serie dell’Uomo Tigre e Tider G 7 e allo stesso tempo disegna per Mondadori. Dal 2002 collabora con Play Press Publishing realizzando copertine e poster per PS Mania 2.0. I suoi lavori più recenti, che uniscono alle tecniche tradizionali l’uso della computer grafica tridimensionale, si trovano sul suo sito www.3Dmediatoonz.it

VANNA VINCI

Ha esordito nel mondo del fumetto nel 1989. Ha pubblicato le sue prime storie su Nova Express, storica rivista di Granata Press. Dal 1996 lavora regolarmente per Mondo Naif di Kappa Edizioni dove attualmente è in corso di pubblicazione la serie Sophia nella Parigi ermetica. Per la rivista Amie della giapponese Kodansha ha disegnato, su sceneggiatura di Giovanni Mattioli, Una casa a Venezia. Per la nostra casa editrice sono apparsi i volumi a fumetti Ombre, Guarda che Luna (testi di Mattioli), Una casa a Venezia, Lillian Browne, L’Età selvaggia (testi di Mattioli), Viaggio sentimentale, Aida al confine, La Bambina filosofica e Sophia, la ragazza aurea. Per la Bonelli Editore ha disegnato alcuni albi della serie Legs. Come illustratrice ha lavorato per Mondadori Ragazzi, Fabbri Editori, EL/Einaudi Ragazzi, Associazione Italiana Biblioteche, Tam Tam, Museo Archeologico di Bologna, Provincia di Cagliari. Ha collaborato con Linus, Io Donna (Corriere della Sera), Dolcincasa. Collabora con le pagine di cultura de L’Unità, e con la nuova rivista per ragazzi Baribal. Per la francese Soleil sono in uscita quattro volumi cartonati a colori di Lillian Browne. Nel 1999 ha vinto il premio Yellow Kid come miglior disegnatrice, e nel 2001 il volume L’età selvaggia ha vinto il premio Romics come miglior opera di scuola europea.

Le categorie della guida

Link correlati