Questo sito contribuisce alla audience di

Civilization

L'opera omnia di Sid Meier arriva sul cellulare console di casa Nokia. Scopriamo come far progredire una civilità in modo "portatile"...

























Vi dicono niente i nomi dei seguenti giochi: F-15 Stike Eagle? Pirates? F-19 Stealth Fighter? La software house Microprose? Se la risposta è affermativa, allora non dovreste rimanere sorpresi dal fatto che Sid Meier, l’autore del software appena citato, sia stata la seconda persona introdotta nella Academy of Interactive Arts and Science’s Hall of Fame nel 1999 e tre anni dopo nella Computer Museum of America’s Hall of Fame. Meier è stato uno dei programmatori più importanti nella storia dei videogiochi anche grazie a Civilization, convertito ora per Nokia N-Gage. Come saranno riusciti a portare un giocone come questo sulla piccole console - telefonino finlandese? Scopriamolo subito insieme!



La struttura di base del gioco è la stessa delle versioni PC: prendere una civilità e portarla ad espandersi fino ai suoi massimi. Dovremo far progredire il nostro popolo in modo più veloce ed ottimale possibile: ecco quindi che dovremo prendere in considerazione una mole elevata di parametri Lungo il percorso dovremo confrontarci con i più grandi sovrani della storia, raccogliere risorse, sviluppare l’economia, reagire alle crisi ed avere a che fare con civiltà rivali utilizzando diplomazia, spionaggio e guerra aperta. Questo gioco richiede grandi capacità strategiche e di riflessione poiché ogni nostra scelta influenzerà l’umanità per i millenni a venire.Civilization rimane un titolo non proprio universale (bisogna avere una buona attitudine con gli strategico-gestionali a turni) e non si capisce perchè in questa versione N-Gage non sia presente alcun tutorial e guida, cosa che potrebbe tenere lontani chi non lo ha mai giocato.



Da un punto di vista audiovisivo (diciamo solo visivo visto che di sonoro non vi è quasi la minima traccia), il gioco chiaramente non poteva che essere funzionale alla struttura di gioco presentando una rappresentazione grafica sobria ma comunque pulita e chiara, adattissima ad un genere come quello dei gestionali. Da lodare poi il lavoro effettuato sul sistema di controllo con l’utilizzo di pad e tasti che riescono a sostituire in modo adeguato il combo mouse + tastiera.











I NOSTRI VOTI


CONCLUDENDO…

Le categorie della guida