Questo sito contribuisce alla audience di

Viewtiful Joe Red Hot Rumble

Il simpaticissimo supereroe di casa Capcom torna su Gamecube in una veste decisamente inconsueta. Scopriamo tutto su Red Hot Rumble!

























Dopo due episodi da casa ed il recentissimo (e riuscito) passaggio su Nintendo DS, Viewtiful Joe torna su Gamecube con Red Hot Rumble. Il gioco si discosta vistosamente dagli altri titoli della serie visto vuole unire l’estetica e le caratteristiche uniche del supereroe di casa Capcom con le coordinate ludiche dei party beat’em up alla Smash Bros. Come sono andate le cose? Scopriamolo nei prossimi paragrafi?



In Red Hot Rumble, Joe e i suoi amici non combattono contro i cattivoni di turno ma per la loro gloria e vanità: in ballo c’è il ruolo di protagonista nell’ultimo film di Captain Blue! In quanto grandissimo fan di Captain Blue, Joe vorrebbe figurare sulla locandina, ma il Capitano non riesce a decidersi sul primo ruolo… Sta a noi convincerlo affrontando altri pretendenti al ruolo in una serie di sorprendenti ambientazioni cinematografiche che ricordano molti cult cinematografici come Indiana Jones e Jurassic Park. Come già anticipato nel precedente paragrafo, RHR cerca di mescolare l’estetica e le caratteristiche uniche della serie (come ad esempio i vari super poteri di Joe) a quelle che sono le coordinate dei party beat’em up games. Il problema è che proprio il multiplayer (in cui potranno partecipare fino a 4 giocatori in contemporanea), componente fondamentale in questo genere, è la parte meno riuscita del titolo a causa di una veramente eccessiva confusione su schermo. In single player il titolo invece si rivela discreto, anche se anche in questo caso non manca parecchio kaos, ma ben lontano dalla qualità tipica della serie.



Fortunatamente Joe mantiene invece inalterato il suo appeal visivo in cui si combinano meravigliosamente la tecnica del cel shadowing con ambientazioni 3D ed una estetica influenzata dai classici arcade games, dai film d’azione di Hong Kong e da effetti visivi degni della saga di Matrix. Il sonoro si mantiene su buoni livelli ed anche la longevità della modalità principale in singolo garantisce circa 10 ore di gioco. Un peccato che in multiplayer la durata del gioco sarà quasi pari a zero, a meno che non voi e i vostri amici non abbiate capacità extra sensoriale e riuscirete a districarvi nel delirio presente su schermo…











I NOSTRI VOTI


CONCLUDENDO…

Le categorie della guida