Questo sito contribuisce alla audience di

Dangerous Heaven

Dopo aver "riciclato" quella splendida avventura chiamata Syberia, Blue Label Entertainment propone il primo DVG (formato che permette di giocare anche con un semplice lettore DVD) inedito e se il buongiorno si vede dal mattino, le cose saranno veramente splendenti.

































Dopo aver “riciclato” quella splendida avventura chiamata Syberia, Blue Label Entertainment propone il primo DVG inedito e se il buongiorno si vede dal mattino, le cose saranno veramente splendenti. Questa sigla sta per Digital Video Games, molto più semplicemente si tratta di giochi che possono funzionare semplicemente utilizzando un lettore DVD ed il suo telecomando o farli girare sul proprio PC, PS2, XBOX e XBOX 360 senza alcun problema. Ma adesso andiamo a conoscere da più vicino questo Dangerous Heaven…



Realizzato dagi sviluppatori della Frank’s Paddock & Rio Fx (che hanno i loro studi a Parma nonostante i componenti del team arrivino da tutta Italia), Dangerous Heaven ha una trama piuttosto interessante: tutto è legato alla scoperta di un leggendario manufatto biblico dalle grandi e pericolose potenzialità, l’arca di Noè, che pare contenga il corpo di Adamo, il primo uomo. Il sarcofago contenente Adamo fu ritrovato nel 1973 da un gruppo di studiosi che però fu massacrato dai Nephilim, creature per metà umane e per metà angeliche. I Nephilim cercano di sfruttare il sapere dell’unico sopravvissuto al massacro, il Professor Frank Badgers, per poter riportare in vita Adamo ed utilizzare la sua potenza sovraumana, ma qualcosa va storto… Nel 2011 Frank Badgers riesce a scappare. Durante la fuga, incontra i due giovani protagonisti di Dangerous Heaven, Tristan e Princu, che vedranno il loro destino completamente sconvolto: dovranno infatti prendere posizione nell’eterna lotta tra le forze del bene e del male, per salvare l’intera umanità dalla catastrofe. Nel corso dell’intreccio non mancheranno poi colpi di scena e sorprese a profusione…



Dangerous Heaven da un punto di vista ludico è un gioco a metà strada fra un laser game (qualcuno forse ricorderà Dragon’s Lair e/o Space Ace, titoli in cui bisognava muovere il joypad al momento giusto nella giusta direzione: in Dangerous Heaven ci sono sequenze interattive molto simili a quelle) ed un’avventura in stile Myst. Certo, qualche hardcore gamer la potrebbe trovare un pò troppo basica e di certo la durata non è delle più elevate ma visto che questo formato di gioco si rivolge ad un pubblico variegato e neofita per i videogame, è chiaro il motivo di queste coordinate interattive.



La produzione di BLE sotto il profilo audiovisivo è veramente splendida. La qualità della computer grafica per le sequenze stile laser game è veramente degna delle grandi produzioni internazionali ed anche le parti adventure sono curate sotto ogni aspetto. Ugualmente degna di lode la componente audio con un lavoro tutto “tricolore”: l’azienda che si è occupata dell’ottimo doppiaggio e degli effetti sonori è la Sample di Verona; la puntuale colonna sonora che fa da sottofondo al gioco è stata invece realizzata ada un gruppo emergente italiano, i Roxxxstars, che per l’occasione hanno composto diverse pezzi a tema, uno dei quali si intitola proprio Dangerous Heaven. Che sia l’inizio di un trend positivo per l’industria videoludica nostrana?



























I NOSTRI VOTI


CONCLUDENDO…


GLAMOUR


9.8


Dopo aver “riciclato” quella splendida avventura chiamata Syberia, Blue Label Ent. propone il primo DVG inedito e se il buongiorno si vede dal mattino, le cose saranno veramente splendenti. Dangerous Heaven, produzione completamente italiana è un ottimo titolo, a metà strada fra un laser game ed un’avventura in stile Myst. Certo, qualche hardcore gamer la potrebbe trovare un pò troppo basica e di certo la durata non è delle più elevate ma visto che questo formato di gioco si rivolge ad un pubblico variegato e neofita per i videogame, è chiaro il motivo di queste coordinate interattive. Splendido dal punto di vista audiovisivo, poterlo giocare con un semplice lettore DVD è sicuramente quel quid in più che potrebbe farlo apprezzare anche da chi di solito non mastica i videogiochi in modo abituale. Ma è un buon acquisto per qualsiasi tipo di utenza.


TECNICA


9.6


GAMEPLAY


8.0


LONGEVITA


7.0


TOTALE


8.6



Le categorie della guida