Questo sito contribuisce alla audience di

Tourist Trophy

I Programmatori di Gran Turismo passano dalle 4 alle 2 Ruote ma si riconfermano come i migliori meccanici digitali su Playstation 2! Scopriamo subito il Paradiso dei Motoclisti virtuali!





































Da 4 a 2 ruote, il risultato per Polyphony Digital non cambia. Tourist Trophy sta alle moto come Gran Turismo sta alle auto: ci troviamo di fronte al miglior simulatore videoludico di Honda e Yamaha (e tutte le altre marche…), un prodotto completo capace di soddisfare ampiamente gli emuli di Valentino Rossi e compagnia andante. I programmatori nipponici non cambiano le carte in tavola e visto l’incredibile successo di Gran Turismo non c’era motivo alcuno per farlo… Ma scopriamo più da vicino le caratteristiche di TT…



Tourist Trophy onsente di scegliere il proprio modello tra 180 motociclette su licenza. La lista annovera mezzi storici come la Yamaha RZ250 (1980) o bolidi di recente produzione come il CBR1000RR di Honda, offrendo altresì il meglio della produzione nostrana, come l’Aprilia RSV1000R o la mitica Ducati 999R. Grazie a un impareggiabile lavoro di modellazione, ciascuna moto è stata ricreata meticolosamente, insieme all’equipaggiamento completamente personalizzabile, comprensivo di caschi e accessori da motociclista su licenza. I bolidi potranno sfrecciare su 35 circuiti, con celebri tracciati internazionali come quelli di Laguna Sega, Nurburgring o Valencia, percorsi cittadini o piste nate dalla fantasia dei track designer di Polyphony.



Il titolo, esclusivo per Playstation 2, offre inoltre una ricca gamma di modalità per uno o due giocatori: Arcade, per una corsa veloce sul proprio tracciato preferito, Tourist Trophy Mode, la modalità principale con cui affrontare una serie di competizioni e mettere le mani su una vasta selezione di moto e accessori per la guida (molto simile a quello che abbiamo avuto moto di apprezzare in Gran Turismo), con cui sperimentare le ultime novità del mondo del motociclismo, e Photo Mode, per fotografare le proprie moto preferite. Particolarmente interessante è inoltre la possibilità di salvare su una comune penna USB il proprio giro veloce, così da poterlo trasferire su PC ed uploadarlo sul sito ufficiale del gioco: in questo modo non è solo possibile inserire il proprio giro nella classifica europea, ma anche scaricare i migliori giri, da utilizzare come ‘ghost’ per migliorare le proprie prestazioni oltre a poter partecipare a vari concorsi come quello già segnalato in superEva Games.



Ugualmente le cose si fanno “interessanti” per quanto riguarda l’aspetto tecnico: semplicemente stupefacente! Di fronte ai 60 fps mai messi in discussione, a delle costruzioni poligonali per i vari ambienti splendidi e “pieni”, alla ricostruzione delle moto che si fatica a credere non siano reali, all’aggiunta di vari cameo non c’è che da rimanere in estasi e un po’ basiti di fronte alla Tivì. Non si può non sottolineare la conferma del replay “psichedelico” con tanto di effetti grafici psichedelico-cinematografici.


L’ultimo paragrafo è infine dedicato al gameplay, elemento rimasto quasi del tutto immutato rispetto a Gran Turismo. Ciò significa un approccio molto simulativo all’impostazione di guida e che potremo imparare nel corso delle prove per aggiudicarsi le varie patenti. E’ proprio nel gameplay che ritroviamo alcune cose che non ci hanno del tutto esaltato a cominciare dal numero limitato di altri piloti in corsa (3 avversari) oltretutto che se mosse dall’intelligenza artificiale non saranno degli ossi troppo duri da battere. A questo potremo comunque ovviare giocando contro altri amici in carne ed ossa utilizzando la stessa console senza alcun problema.



























I NOSTRI VOTI


CONCLUDENDO…


GLAMOUR


9.7


Da 4 a 2 ruote, il risultato per Polyphony Digital non cambia. Tourist Trophy sta alle moto come Gran Turismo sta alle auto: ci troviamo di fronte al miglior simulatore videoludico di Honda e Yamaha (e tutte le altre…) disponibile sul mercato, con un parco “bolidi” amplissimo e una infinità di modalità di gioco come i programmatori nipponici ci hanno ben saputo abituare. Le uniche controindicazioni sono per coloro che non amano le simulazioni e preferiscono le interazioni arcade ed immediate: tutti gli altri che hanno almeno un pò di passione nello sfrecciare ad alta velocità e a bassa altezza di fronte ad un curva non se lo dovrebbero assolutamente lasciar sfuggire!


TECNICA


9.8


GAMEPLAY


9.4


LONGEVITA


9.8


TOTALE


9.7



Le categorie della guida