Questo sito contribuisce alla audience di

Kingdom Hearts 2

La straordinaria congiunzione tra gli universi Square e Disney torna in un secondo episodio ancora più magico e sorprendente. Scopriamo subito Kingdom Hearts 2!

































Dopo il successo ottenuto con il primo episodio, che ha venduto nel mondo ben 5 milioni di copie, arriva l’attesissimo sequel di Kingdom Hearts (dopo il riuscito spin-off su Game Boy Advance) l’action RPG che per primo ha unito il fascino del mondo Disney con lo stile inconfondibile dei protagonisti di Square Enix. Tornano, quindi, Sora Co, Pippo e Paperino in una nuova fantastica ed entusiasmante avventura alla ricerca di Re Topolino. Tra le novità in questo secondo episodio di Kingdom Hearts, prima la presenza del pirata Jack Sparrow direttamente da “La Maledizione della prima Luna” o nuove suggestive ambientazioni come “Mulan” e “Chicken Little” all’interno delle quali si muoveranno gli oltre 100 personaggi Disney e i 20 di Final Fantasy. Ma facciamo un piccolo passo indietro…



K.H. 2, esattamente come il suo predecessore, è un gioco di ruolo “giapponese” in stile Square ma, a differenza di Final Fantasy (a cominciare dalla possibilità di evocare potenti creature che qui hanno le sembianze dei personaggi Disney), i combattimenti saranno in tempo reale e non a turni con la novità di alcune sequenze in stile rhythm game che fanno subito pensare a God of War. Senza rovinarvi alcuna sorpresa sulla trama quello che posso dirvi è che l’interazione fra personaggi così diversi (sicuramente è ancora un’esperienza vedere Paperino con Cloud!) crea una miscela veramente affascinante grazie anche ad un glamour che i programmatori di casa Square sono riusciti ad implementare dalla prima sublime e poetica sequenza introduttiva che apre il gioco fino alla fine della nostra lunga (di cose da vedere in Kingdom Hearts 2 ce ne saranno a bizzeffe!) avventura in cui avremo da esplorare posti fantastici in ogni dove e lottare contro tanti mostroni di varie misure.



L’aspetto tecnico del titolo Square è decisamente positivo: siamo di fronte ad una cura per i dettagli quasi maniacale e calcolando le tante locazioni molto variegate e costruite per offrirci tante ore di gioco, bisogna rendere onore all’incredibile quantità e qualità del lavoro dei programmatori del sol levante. Ottima anche la parte audio che con una colonna sonora puntuale in ogni momento che ci permette un coinvolgimento catartico decisamente elevato con una recitazione dei dialoghi (rimasti in inglese ma con i sottotitoli in italiano) assolutamente degna di un lungometraggio cinematografico.



Per quanto riguarda infine l’elemento longevità, Kingdom Hearts 2 non si rivelerà troppo impegnativo per il giocatore già avvezzo al genere (sempre che non giochiate a livello esperto: in questo caso le cose cambieranno notevolmente…) ma comunque lo svolgimento della trama e del nostro lungo viaggio richiederà un numero di ore molto elevato. Da segnalare infine la presenza di molti mini-giochi assolutamente gradevoli e piuttosto vari (rhythm game, sportivi e molti altri ancora).











I NOSTRI VOTI


CONCLUDENDO…

Le categorie della guida