Questo sito contribuisce alla audience di

Boog ed Elliot a Caccia di Amici

I simpatici animali del bosco del primo lungometraggio animato di Sony Pictures, arrivano su Playstation 2 grazie ad Ubisoft. Siete pronti ad andare a caccia di amici con un tenero orsacchiotto domestico ed un cervo "out of mind"?

































E’ stata la transalpina Ubisoft a trasformare in videogioco, il primo film di animazione in computer grafica di Sony Pictures Animation. Il film e il videogame vedono entrambi come protagonista Boog, un grosso orso grizzly addomesticato (chi non vorrebbe avere un bell’orsacchiotto da compagnia?), che vede stravolgersi il suo mondo perfetto e pieno di comodità quando incontra Elliot, un cervo dalla parlantina snervante e con qualche rotella del cervello un pò fuori posto… I due amici si troveranno spaesati e decisamente in pericolo nella foresta proprio tre giorni prima dell’apertura della stagione di caccia. Boog si trova costretto a vivere in questo nuovo ambiente selvaggio per riscoprire, passo dopo passo, le sue origini animalesche. L’orso decide di riunire tutti gli animali della foresta e vendicarsi dei cacciatori che si avvicinano minacciosi al bosco.



Boog e Elliot è un videogame che dovrebbe avere un bollino ben esposto sulla confezione indicando che si tratta di un prodotto vietato ai maggiori di 13 visto che indubbiamente il suo target di riferimento è quello dei giovanissimi. Detto questo, la produzione di Ubisoft è una delle migliori all’interno di questa fascia: le varie sequenze di gioco (che una volta svolte, diverranno dei mini games molto divertenti da rigiocare ogni volta che vorremo) sono piacevoli e collegate da una sorta di sensazione “free roaming” all’interno della foresta (se pur il tutto sia chiaramente molto “guidato”). Oltretutto le tipologie ludiche sono molto differenziate anche grazie all’uso di entrambi i simpatici protagonisti a 4 zampe.



Pollice in alto anche per la realizzazione tecnica: non siamo certo di fronte ad un prodotto che mostra i limiti di XBOX360 ma le ambientazioni sono sufficientemente curate così la caratterizzazione dei personaggi e le loro animazioni. Il tutto si muove poi a 30 frames senza esitazioni e con qualche bell’effetto visivo come la vegetazione “viva” come negli shooter per i “grandi”. Ottima la localizzazione in italiano del titolo con gli stessi doppiatori del lungometraggio animato che hanno scelto vari dialetti nostrani per caratterizzare nel modo più divertente possibile i vari protagonisti dell’avventura.



Per quanto riguarda infine la longevità, indubbiamente Boog ed Elliot non durerà troppo e neppure i giocatori più giovani ci impiegheranno troppo tempo a rivivere le sequenze principali del film in versione interattiva. I vari extra da sbloccare e soprattutto i mini giochi in cui si potrà giocare in compagnia di altri amici saranno ottimi motivi per mantenere il gioco un pò più a lungo nella vostra XBOX360.











I NOSTRI VOTI


CONCLUDENDO…

Le categorie della guida