Questo sito contribuisce alla audience di

Samurai Warriors 2 Empires

Giunto al suo ennesimo episodio, Samurai Warriors prosegue anche su XBOX360 nella tradizione dell’hack´n slash esasperato accompagnato da una componente strategica. Scopriamolo insieme nella nostra recensione!

























Giunto al suo ennesimo episodio, Samurai Warriors prosegue anche su XBOX360 nella tradizione dell’hack´n slash esasperato accompagnato da una componente strategica. All’inizio del gioco il Giappone Feudale è diviso in stati e sarà lo scopo del giocatore saper riunire le 25 regioni del Giappone in una singola nazione sotto un solo comandante. Una volta compiuta la nostra scelta saremo proiettati in alcune battaglie dove inizialmente dovremo decidere le varie strategie con cui i nostri soldati si dovranno comportare. Una volta settati tutti i parametri saremo pronti a scendere in campo, il gioco si trasformerà in un picchiaduro a scorrimento 3D dove ci faremo strada a forza di colpi semplici e combo distruttive. Sarà importante annientare più nemici possibile nel minor tempo anche per far aumentare il morale delle nostre truppe.



La struttura del gameplay si basa, come abbiamo detto in apertura, su di un “meltin pot” di generi: strategia iniziale e combattimento immediato nella battaglia come vuole il titolo originale da cui Samurai Warriors ha preso forma (Dynasty Warriors). SW2E soffre di una certa monotonia generale che potrà essere superato solo da chi ha una certa attitudine e per questo genere di giochi molto legati alle caratteristiche specifiche di produzione nipponiche. In questo caso tutto sarà facilmente tollerabile ma dovete assolutamente rientrare in questa schiera di giocatori per apprezzarlo veramente. Sotto il profilo tecnico, gli ambienti sono molto più ricchi di particolari ed il dettaglio grafico generale è notevolmente migliorato anche perchè aiuta l’alta definizione di XBOX360. Eccessiva monotonia per quanto riguarda la colonna sonora mentre i dialoghi sono recitati in modo piuttosto convinto (in inglese…).



Sul fronte della longevità infine, buone notizie per gli amanti del gioco in compagnia visto che SW preveda una bella componente in co-op decisamente riuscita e divertente. Anche i numeri generali del gioco sono veramente di tutto rispetto: 90 policy cards per comandi militari e imporre decisioni politiche e 50 nuove carte ispirate dalla storia giapponese dei reali samurai; attacchi multi-Musou con fino a quattro ufficiali, 5 scenari “Unificazione” più scenari “Regionali”, oltre 400 personaggi giocabili tra cui scegliere.























I NOSTRI VOTI


CONCLUDENDO…


GLAMOUR


6.6


Alla resa dei conti, mi sento di consigliare la produzione Koei esclusivamente agli appassionati della serie e a coloro che hanno un certo interesse per la storia orientale che potranno apprezzare tutte le sfumature presenti in Samurai Warriors 2 e le tante novità in fatto di modalità di gioco che questa versione Extreme presenta. Se per queste categorie l’acquisto si potrebbe rivelare piuttosto soddisfacente, a tutti gli altri una realizzazione tecnica basata su di un motore grafico oramai vetusto (comunque impreziosito dall’alta definizione di XBOX360) e la particolare peculiarità del gameplay (rimasto inoltre immutato nel corso dei vari capitoli della serie), consigliamo di mantenersi a debita distanza.


TECNICA


6.6


GAMEPLAY


7.0


LONGEVITA


8.0


TOTALE


7.0



Le categorie della guida