Questo sito contribuisce alla audience di

Commander: Europe at War

Commander: Europe at War è un tipico prodotto di nicchia, destinato a chi ama i videogames di strategia accurati e profondi. Scopriamolo più da vicino nella nostra recensione!

































La Seconda Guerra Mondiale (indubbiamente il contesto preferito dai programmatori di videogiochi, su questo non vi è alcun dubbio!) sconvolge l’Europa e gli alleati si stanno organizzando per fronteggiare il nemico. Ogni unità, posizionata e pronta, attende solo il segnale della battaglia per attaccare. Sarà necessaria un’azione congiunta di tutte le forze coordinate per distruggere il nemico…da un gioco da tavolo di successo (se pur mai giunto nel nostro paese) arriva anche su PC Commander Europe at War per mettere alla prova le nostre capacità di tattica e strategia militare. Siete pronti alla sfida?



Una volta preso il controllo di uno degli schieramenti il giocatore avrà il compito di gestire non solo l’esercito, ma anche l’intera nazione; le proprie azioni militari influiranno sulle risorse del paese, sull’economia e sui rapporti con le altre nazioni in guerra. Il “commander” inoltre dovrà fare attenzione a rispettare i trattati, stipularne di nuovi, gestire le risorse dell’esercito, rimediare alle perdite di uomini, mezzi e armi. Sullo schermo comparirà la mappa dell’Europa divisa in esagoni, le posizioni occupate saranno riempite dagli schieramenti e ovviamente il giocatore avrà il compito di spostare il proprio esercito verso i suoi obiettivi. Le azioni saranno scandite da turni ben precisi, nei quali il giocatore dovrà ragionare bene sulle proprie mosse, decidere quali plotoni muovere e verso dove, se provvedere a intraprendere trattative, occuparsi delle risorse del paese.



Disponibile anche in modalità multiplayer, Commander Europe at War offrirà 12 differenti unità comandate da famosi comandanti (fanteria, unità motorizzate, caccia torpedinieri e sub) che si muoveranno attraverso 6 scenari in cui sono avvenute le epiche battaglie della Seconda Guerra Mondiale. Infine il giocatore avrà anche la completa responsabilità nella gestione del morale, degli approvigionamenti, della leadership, dell’addestramento, delle armi strategiche e delle attrezzature in possesso delle proprie unità compresi gli effetti sul terreno di battaglia: ottenendo così pieno controllo su ogni elemento in grado di influenzare le battaglie.



Vi segnalo in conclusione che i requisiti hardware minimi per giocare a Commander: Europe at War, sono fissati a 1.4 giga per il processore, 512 mega di ram, 32 di memoria video e 300 mega di spazio libero su hard disk. Sul PC con cui è stato testato il gioco (3.5 giga di processore, 2 giga di ram, 256 mega di memoria video) il titolo ovviamente non presentava problemi di sorta.











I NOSTRI VOTI


CONCLUDENDO…

Le categorie della guida