Questo sito contribuisce alla audience di

Mass Effect

Dopo la prima uscita su XBOX360, Mass Effect arriva anche su PC per tutti gli appassionati di fantascienza e giochi di ruolo. Se vi sentite pronti ad immergervi nell'universo sci-fi di Bioware, la nostra recensione vi aspetta!

































Guarda i Trailer di Mass Effect

Da BioWare, i creatori dei celeberrimi “Star Wars: Knights of the Old Republic” e “Jade Empire” e passati da qualche mese sotto le insegne di Electronic Arts, arriva anche per PC, dopo la prima uscita su XBOX360, l’attesissimo Mass Effect, titolo che secondo molti avrebbe avuto tutte le carte in regola per riscrivere i parametri degli RPG videoludici. Saranno riusciti i talentuosi programmatori a raggiungere questo obbiettivo? Se volete sapere la nostra opinione, basterà continuare a leggere questa recensione…



Ambientato ad un futuro prossimo (fra duecento anni circa), Mass Effect” è un action RPG avvolto da un bellissimo background fantascientifico in stile “sci-fi” che colloca i giocatori al centro di un conflitto che deciderà il destino dell’universo. Assumendo il ruolo di un super-agente umano della Spectre, il Comandante John Shepard (questo nome non è particolarmente originale…), i giocatori dovranno mantenere la legge e l’ordine nella galassia e scoprire una terribile verità. Affrontando decisioni moralmente difficili che riguarderanno il destino di tutte le razze esistenti, i giocatori dovranno viaggiare in un enorme universo per fermare una minaccia talmente grande da poter distruggere ogni forma di vista nella galassia. Vi sentite pronti per un compito così grande?



Ribadiamo il concetto: Mass Effect è avvolto da un bellissimo background fantascientifico che tiene testa senza problemi ai migliori film “sci-fi”. L’altro elemento di eccellenza assoluta è la qualità delle scene di dialogo e di intermezzo che in questo caso possono essere paragonate a quelle viste nei migliori lungometraggi d’animazione visti al cinema. Al di là di questi elementi però il titolo di Bioware si mantiene invece su buonissimi livelli ma forse leggermente al di sotto delle aspettative: la componente RPG è sviluppata ma un titolo come Oblivion ad esempio, sotto questo aspetto è sicuramente superiore così come in fatto di lunghezza (per completare la produzione di Bioware impiegheremo 15 ore andando a tutta velocità, ma potremo giungere fino a 50 concludendo anche tutte le sotto-quest ed i contenuti aggiuntivi di “Bring Down The Skies”) mentre dal punto di vista action ME non può certo avvicinarsi all’eccellenza di un Gears of War ad esempio se pur su PC il sistema di controllo rivisto per la combinazione mouse + tastiera ci ha convinto maggiormente rispetto al solo pad della versione XBOX360.



Per quanto riguarda infine l’aspetto tecnico, ugualmente Mass Effect può vantare una realizzazione eccellente per alcuni aspetti (modelli dei personaggi, ampiezza dell’orizzonte, effetti visivi) ma anche qualche “magagna” come un frame rate non proprio stabilissimo, qualche aggiornamento a video un pò in ritardo ed una qualità delle texture un pò altalenante. Per quanto riguarda il porting su PC, i programmatori di Bioware hanno realizzato un prodotto capace di tenere testa alla versione originale anche su un PC di fascia media (ovviamente con una configurazione più elevata il titolo risulta essere anche migliore rispetto a quella XBOX360) Neppure una macchia infine per il sonoro: la soundtrack è stratosferica e la completa localizzazione in italiano (evento più unico che raro per un RPG) è di primissima qualità.

Vi segnalo in conclusione che i requisiti hardware minimi per giocare a Mass Effect su PC sono fissati a 2.4 giga (2.4 dual core consigliati) per il processore, 1 (consigliati 2) giga di ram, 256 (512 consigliati) di memoria video e 12 giga di spazio libero su hard disk. Sul PC con cui è stato testato il gioco (3.5 giga di processore, 2 giga di ram, 256 mega di memoria video) il titolo riusciva ad essere abbastanza fluido mantenendo i parametri grafici ad un livello tendenzialmente medio.











I NOSTRI VOTI


CONCLUDENDO…

Le categorie della guida