Fallout 3

La Casa Bianca distrutta, il Campidoglio ridotto ad un ammasso di macerie, il Lincoln Memorial decapitato. E’ questo lo scenario apocalittico di Fallout 3, un background degno della più grande[...]

La Casa Bianca distrutta, il Campidoglio ridotto ad un ammasso di macerie, il Lincoln Memorial decapitato. E’ questo lo scenario apocalittico di Fallout 3, un background degno della più grande filmografia del filone apocalittico in stile The Day After Tomorrow e Mad Max. Il titolo di Bethesda conduce infatti il giocatore in uno scenario post atomico nel quale una Washington completamente devastata diventa la particolare ambientazione di una lunghissima ed emozionante avventura tra gli storici edifici della capitale statunitense, perfettamente ricreati in una loro ipotetica distruzione a seguito dell’esplosione nucleare che ha ridotto il mondo in cenere.

Fallout 3

Ed è proprio 200 anni dopo questo devastante accadimento che il protagonista si trova ad affrontare il mondo esterno, ormai raso al suolo, dopo aver vissuto i primi anni della sua vita all’interno del Vault 101, un rifugio antiatomico diventato la casa dei sopravissuti all’esplosione. E il mondo che gli si apre davanti agli occhi è un mondo immenso, vastissimo, fatto di desolazione, un mondo totalmente sconosciuto e tutto da esplorare, un mondo che in realtà non è così disabitato come si potrebbe pensare all’inizio. Ed è qui che entra in gioco l’abilità del giocatore nel sopravvivere all’eterna lotta tra il bene e il male, una lotta contro creature mostruose, mutanti che hanno subito gli effetti delle radiazioni nucleari.

Fallout 3

Al di là del bellissimo contesto cyberpunk postatomico, Fallout 3 è un grandissimo action RPG (non poteva essere altrimenti visto che Bethesda è nota per un “certo” Oblivion e tutta la serie di Elder Scrolls) con qualche contaminazione di puzzle game che inizia con un lungo flashback addirittura risalente alla nascita del nostro alter ego digitale che potremo personalizzare a seconda dei parametri riassunti nell’acronimo S.P.E.C.I.A.L. ovvero S per forza, P per percezione, E per stamina, C per carisma, I per intelligenza, A per agilità e L per fortuna (visto che in inglese si dice luck…).

Indubbiamente Fallout3 non si allontana dalle caratteristiche del genere quindi dopo la costruzione del proprio personaggio e la relativa crescita mediante vari parametri, ci troveremo ad affrontare una quest principale ed un numero elevatissimo di sottoquest, esplorare questa Washington post atomica (ricostruita quartiere per quartiere), sopravvivere nel corso deii combattimenti (molto particolare il sistema semi-automatico negli scontri a fuoco) e i dialoghi con i tanti personaggi che incontreremo nel nostro peregrinare. Nell’insieme Fallout 3 può tenervi compagnia per oltre 100 (!!!) ore di gioco ma se vorrete gustarvelo in maniera più light con meno di 20 arriverete al The End della quest principale.

Fallout 3

Fallout 3 presenta un livello audiovisivo che nessuno avrebbe potuto pensare possibile per un gioco di ruolo prima di Oblivion con cui condivide lo stesso motore grafico e le dimensioni mostruosamente ampie in fatto di locazioni interne ed esterne. Il titolo, distribuito in Italia da Atari, presenta texture incredibili, effetti speciali allo stato dell’arte, ambienti particoleraggiati ed inoltre si affida all’Havoc per quanto riguarda la fisica delle interazioni. Il risultato è assolutamente splendido se pur qualche ombra sia presente in fatto di realizzazione dei personaggi non proprio all’altezza della magnificenza di tutto il resto. Piacevole anche la colonna sonora se pur composta da un numero non troppo elevato di tracce e di indubbio valore la qualità di recitazione dei dialoghi (localizzati in italiano ma che non abbiamo potuto ascoltare nel nostro idioma visto che la versione da noi provata del gioco era in inglese).

IN CONCLUSIONE
Dopo 10 anni di attesa Fallout 3 non delude. Il titolo di Bethesda rappresenta un pò quello che è stato Oblivion nel campo degli RPG fantasy per gli scenari cyberpunk postatomici. Vastissimo, realizzato con cura, longevo a livelli pazzeschi e ricco di sfaccettature. Le piccole “pecche” che abbiamo evidenziato nei paragrafi precedenti non minano sicuramente lo status di capolavoro che Fallout 3 si merita ampiamente.

GLAMOUR 10
TECNICA 9.0
GAMEPLAY 9.5
LONGEVITA 10
TOTALE 9.6

Fallout 3
Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3Fallout 3

Peeplo Engine

Un motore di ricerca nuovo, ricco e approfondito.

Inizia ora le tue ricerche su Peeplo.

Le categorie della guida