Questo sito contribuisce alla audience di

Football Manager 2009 Handheld

Prima di cominciare con la review vera e propria, ai più distratti racconto in breve la storia di Football Manager. La serie prodotta da Sega, giunta al quarto episodio, è l’opera di Sports[...]

Prima di cominciare con la review vera e propria, ai più distratti racconto in breve la storia di Football Manager. La serie prodotta da Sega, giunta al quarto episodio, è l’opera di Sports Interactive Games, il gruppo di programmatori che ha creato e portato avanti la serie più venduta ed apprezzata da critica e pubblico nel campo dei manageriali di calcio: Championship Manager, ribattezzato in Italia con il nome di Scudetto. Dopo la separazione con Eidos, il team non ha potuto mantenere il nome del brand ma senza ombra di dubbio l’erede più “legittimo” della serie è proprio FM. Avviciniamoci quindi al titolo alla terza reincarnazione portatile su PSP con il dovuto rispetto per un titolo che ha dalla sua un grandissimo blasone e già un second episodio handheld di ottima fattura.

Football Manager 2009 Handheld

Per quei soliti 4 lettori vissuti in un altro mondo negli ultimi 20 anni ricordo che Football Manager Handheld 2009 vi vede nei panni di Allenatore – Manager all’inglese (o più o meno come i Mancini-Capello in Italia nel passato recente): dovrete quindi pensare alle tattiche, al calcio mercato, ad il rapporto con la stampa e allo “spogliatoio” ma dovrete anche fare i conti con il bilancio e le richieste di tifosi e dirigenza. Insomma: se siamo 57 milioni di commissari tecnici, si capisce il grandissimo successo di questo gioco in Italia non vi sembra?

In Football Manager Handheld, i programmatori di SI Games hanno dovuto limitare alcuni aspetti del gioco (allenamenti, rapporti con i media, squadra in seconda ed altri). Più che per limiti di potenza della macchina, la decisione presa è stata più che altro voluta per rendere l’esperienza di gioco più semplificata e quindi più consona alla fruizione portatile ed anche i caricamenti ne hanno risentito in positivo alleggerendosi ulteriormente rispetto allo scorso anno. Il risultato finale è assolutamente eccellente, tanto da poter essere considerata una vera e propria Killer Application della PSP sempre che amiate il genere di riferimento. Da sottolineare l’introduzione della serie C (o Lega Pro per essere più precisi) per il nostro campionato e della visuale 2D delle partita. Un inserimento decisamente importante che fa da contraltare alla terza dimensione della versione PC.

Football Manager 2009 Handheld

Sottolineiamo infine che la navigazione fra i vari menù è stata ottimizzata al massimo per essere eccellente anche sulla Playstation Portatile ed anche il database, se pur ridotto ma anche editabile, è decisamente ampio e soddisfacente.

IN CONCLUSIONE
In Football Manager 2008 Handheld i programmatori di SI Games hanno dovuto limitare alcuni aspetti del gioco (allenamenti, rapporti con i media, squadra in seconda ed altri). Più che per limiti di potenza della macchina, la decisione presa è stata più che altro voluta per rendere l’esperienza di gioco più semplificata e quindi più consona alla fruizione portatile ed anche i caricamenti ne hanno risentito in positivo alleggerendosi ulteriormente rispetto allo scorso anno. Il risultato finale è assolutamente eccellente, tanto da poter essere considerata una vera e propria Killer Application della PSP sempre che amiate il genere di riferimento.Da sottolineare l’introduzione della serie C (o Lega Pro per essere più precisi) per il nostro campionato e della visuale 2D delle partita. Un inserimento decisamente importante che fa da contraltare alla terza dimensione della versione PC.

GLAMOUR 9.0
TECNICA /
GAMEPLAY 9.0
LONGEVITA 9.0
TOTALE 9.0

Football Manager 2009 Handheld
Football Manager 2009 HandheldFootball Manager 2009 HandheldFootball Manager 2009 HandheldFootball Manager 2009 HandheldFootball Manager 2009 HandheldFootball Manager 2009 HandheldFootball Manager 2009 HandheldFootball Manager 2009 HandheldFootball Manager 2009 Handheld

Le categorie della guida