Questo sito contribuisce alla audience di

Pro Evolution Soccer 2010 PC Recensione

Tra tutte le serie videoludiche che affollano il panorama odierno è indubbio che quella di Pro Evolution Soccer sia la più seguita, la più giocata, quella che riesce a far parlare di se più di[...]

PES 2010 PCTra tutte le serie videoludiche che affollano il panorama odierno è indubbio che quella di Pro Evolution Soccer sia la più seguita, la più giocata, quella che riesce a far parlare di se più di qualsiasi altra. Nonostante il blasone ottenuto sul campo, grazie ad un gameplay che, sin dalla prima apparizione su Super Nes (International Superstar Soccer), ha portato le simulazioni calcistiche ad un livello simulativo estremamente elevato, è inevitabile che gli ultimi 2 anni in casa Konami siano stati pesantemente influenzati dallo spettro di Fifa che, decostruendosi e ripartendo dalla lezione impartita da PES, ha dimostrato notevoli passi avanti a livello di giocabilità, convincendo una grossa fetta degli appassionati di calcio videoludico.

Con PES 2010 Konami ha deciso di ripartire dai giocatori per riconquistare saldamente lo scettro di miglior simulazione calcistica sul mercato; come già probabilmente saprete è già online una feedback zone con la quale il team di Seabass vuole tastare con mano il polso degli scontenti, cercando di fare venire a galla vizi e virtù delle ultime edizioni della sua creatura, in modo da potere andare incontro alle esigenze della community che in questi hanno trasformato la serie in una vera e propria istituzione, specialmente nel nostro paese, dove PES resiste stabile come campione di vendite, con quasi 1 milione di copie vendute nella passata stagione.

E finalmente il momento tanto atteso è arrivato: abbiamo giocato PES 2010 per PC e lo diciamo subito, siamo rimasti molto soddisfatti dalla prova se pur con qualche piccola riserva. E vi spieghiamo subito il perchè: l’appeal visivo è veramente molto elevato e molto migliorato rispetto allo scorso anno. I modelli poligonali dei giocatori presentano delle splendide texture (se per la somiglianza con le controparti reali è forte per i top players mentre molto più bassa per gli atleti meno famosi) così come gli stadi mostravano effetti luce e visivi di qualità.

Pro Evolution Soccer 2010 PC Recensione

I colori sono molto luminosi ma al tempo stesso fa capolino e a differenza delle versioni console, su un PC di fascia alta l’aliasing sugli stadi è praticamente inesistente ovviamente configurando il titolo con i parametri grafici al massimo. L’ottima scalabilità del codice comunque rende gradevole l’esperienza visiva di PES 2010 anche su di un personal computer di fascia bassa.

Promosse anche le animazioni se pur con riserva: il lavoro di motion capture di questi mesi si vede tutto con tantissimi frame set veramente impressionanti e decisamente superiori in quantità a Fifa 10. Il titolo di EA Sports però se in quantità ha la peggio dimostra un migliore amalgama delle animazioni che in PES 2010, ad esempio quando si cambia direzione, mostrano qualche lacuna. Venendo infine alla parte sonora, la telecronaca di Pardo è veramente eccellente mentre i commenti di Altafini continuano, secondo la nostra opinione ad essere fuori luogo e neppure troppo divertenti.

Pro Evolution Soccer 2010 PC Recensione

Passando all’aspetto ludico invece, sembra proprio che il feedback dei fan sia arrivato forte e chiaro: PES 2010 infatti torna ad un livello maggiore di simulazione (anche grazie alle componenti extra-campo come gli sliders per le tattiche della squadra ed il card system per le stelle di un team) rispetto agli ultimi due capitoli con un’ottima costruzione delle azioni, una fisica che tramuta un rimbalzo sul corpo di un giocatore in un possibilità di rete ed un giusto equilibrio fra ritmo elevato di gioco e ragionamento tattico. Più che un tornare indietro sembra che il team di PES abbia raggiunto una sintesi fra i capitoli visti su console next gen ed i precedenti ed il risultato è ampiamente soddisfacente secondo noi. Ottime anche le reazioni dei portieri molto più convincenti rispetto a PES 2009 e i movimenti dei giocatori senza palla. Assolutamente da giocare con un joypad: PES 2010 con la tastiera non rende affatto per quello che è…

Pro Evolution Soccer 2010 PC Recensione

Finalmente poi, l’on line ha raggiunto un livello adeguato al blasone di PES: niente lag nella nostra prova sul campo, tante possibilità di gioco multiplayer (non a livello di Fifa però, è giusto dirlo), l’introduzione della comunità per tantissime ore di divertimento assicurato che si sommano alle possibilità di gioco “off line” con una master league completamente rinnovata, “Diventa un Mito” sempre presente oltre all’esclusiva della Champions League che potrete affrontare con qualsiasi squadra vorrete.

Pro Evolution Soccer 2010 PC Recensione

IN CONCLUSIONE
Manca qualche licenza importante, Altafini continua a non convincerci come “spalla” per la telecronaca e Fifa in fatto di possibilità di gioco on line rimane un gradino più in alto ma PES 2010 fa un deciso passo in avanti rispetto allo scorso anno con il gioco in rete finalmente all’altezza, una qualità grafica nettamente superiore alla concorrenza (animazioni escluse) ed un gameplay più simulativo ed appaggante. Se su console lo scontro con Fifa è sul filo del rasoio, su PC la scelta obbligata è indubbiamente PES!

GLAMOUR 9.7
TECNICA 9.2
GAMEPLAY 9.5
LONGEVITA 9.8
TOTALE 9.5

Pro Evolution Soccer 2010 PC RecensionePro Evolution Soccer 2010 PC RecensionePro Evolution Soccer 2010 PC RecensionePro Evolution Soccer 2010 PC RecensionePro Evolution Soccer 2010 PC RecensionePro Evolution Soccer 2010 PC RecensionePro Evolution Soccer 2010 PC RecensionePro Evolution Soccer 2010 PC Recensione

Le categorie della guida