Questo sito contribuisce alla audience di

Silent Hill Shattered Memories Playstation 2 Recensione

Era il lontano 1999 quando Konami se ne uscì con un gioco horror che rispondeva al nome di Silent Hill. In realtà quel titolo era destinato a restare per sempre nella storia, rivoluzionando il genere[...]

Silent Hill Shattered Memories Playstation 2 RecensioneEra il lontano 1999 quando Konami se ne uscì con un gioco horror che rispondeva al nome di Silent Hill. In realtà quel titolo era destinato a restare per sempre nella storia, rivoluzionando il genere dei survival e ponendosi come nuovo pilastro in grado di contrapporsi al termine di paragone di quei tempi: Resident Evil.

Complici le atmosfere dense di mistero e ineguagliabili per il senso di terrore che riuscivano a trasmettere, Silent Hill entrò subito nei cuori dei videogiocatori per non uscirne mai più. Oggi, passati poco più di 10 anni, Konami tenta il colpaccio del remake con questo Shattered Memories…

Questo nuovo titolo della serie ripercorre la trama, come dicevamo, del primissimo Silent Hill, con lo scopo di farci rivivere l’avventura di Harry Mason e soprattutto di fare luce su quei coni d’ombra all’interno della trama che tanto avevano lasciato l’amaro in bocca nel 1999… Appena caricato il gioco e visionata l’intro (sottoforma di filmino che avanza e riavvolge velocemente la pellicola) è chiara la volontà dei programmatori di creare un gioco curato e attento ai particolari, in grado di essere all’altezza dell’originale.

Non appena presi i comandi del personaggio però ci accorgiamo subito che molte cose sono cambiate: i controlli sono stati completamente rimappati per venire incontro alle nuove esigenze di gameplay. Il level design dell’originale infatti è stato totalmente revisionato, a favore di una maggiore semplicità e soprattutto, linearità. Non rischierete certo di perdervi in questo Silent Hill nella decina di ore necessarie a completarlo, tanto sono ridotte le possibilità di prendere una strada diversa da quella principale.

Silent Hill Shattered Memories Playstation 2 Recensione

L’altra cosa che subito salta all’occhio è la totale assenza di combattimenti. Sì, avete capito bene: in Shattered Memories non dovrete mai combattere alcun tipo di nemico. Vi limiterete ad esplorare gli ambienti ala ricerca di oggetti e le uniche fasi di azione sono quelle in cui vi verrà chiesto di fuggire prestando attenzione a dove andate. Lo scopo dei programmatori era evidentemente più quello di creare un’esperienza interattiva alla The Grudge per Wii che non un vero e proprio survival. Alla fine l’obiettivo è in parte centrato, perché si respira davvero un’atmosfera pesante e a tratti claustrofobica; resta però il rammarico che Silent Hill sia diventata da “cittadina morente” a vera e propria “città morta”, visto che spesso e volentieri non c’è anima viva in giro eccetto voi. Anche la componente enigmistica è stata snellita: ora più che altro dovrete preoccuparvi di trovare gli oggetti giusti per aprire una determinata porta più che risolvere veri e propri rebus.

Silent Hill Shattered Memories Playstation 2 Recensione

Graficamente il gioco ripropone il motore degli ultimi Silent Hill per Playstation 2 migliorato per l’occasione. I modelli poligonali sono piuttosto convincenti e gli ambienti mostrano un discreto livello di dettaglio. Peccato per qualche rallentamento di troppo, dovuto più ad una poco ottimizzata implementazione dei caricamenti “on fly” che ad incertezze del motore grafico. Come da tradizione della serie, davvero superbi (e, soprattutto disturbanti) gli effetti sonori. Anche le musiche sono di buon livello, con riarrangiamenti piuttosto riusciti della colonna sonora che ha accompagnato un po’ tutta la saga; i dialoghi sono in inglese sottotitolati in italiano.

Silent Hill Shattered Memories Playstation 2 Recensione

IN CONCLUSIONE
Silent Hill: Shattered Memories è un’esperienza horror più che valida; si ripropone di rinverdire il primo storico capitolo della serie esemplificandolo e snellendolo per adattarlo alle attuali esigenze di gameplay. La scelta operata è in realtà una sorta di arma a doppio taglio: se da un lato i neofiti del brand non potranno che apprezzare le buone qualità del titolo Konami, dall’altro i fan storici di Silent Hill probabilmente storceranno il naso per l’incapacità di riconoscere la tanto amata “collina silente” ormai privata di parte degli elementi che la resero famosa. Preso in sé, comunque, Shattered Memories resta un titolo curato sotto ogni punto di vista, a partire dal solido motore grafico per finire ai superbi e inquietanti effetti sonori…

GLAMOUR 8.5
TECNICA 9
GAMEPLAY 7
LONGEVITA 8
TOTALE 8.1

Nicola “Call of Juarez” Coccia

Silent Hill Shattered Memories Playstation 2 RecensioneSilent Hill Shattered Memories Playstation 2 RecensioneSilent Hill Shattered Memories Playstation 2 RecensioneSilent Hill Shattered Memories Playstation 2 RecensioneSilent Hill Shattered Memories Playstation 2 RecensioneSilent Hill Shattered Memories Playstation 2 Recensione

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Mr.Craco

    03 Mar 2010 - 16:24 - #1
    0 punti
    Up Down

    SIlent Hill è da sempre la mia serie preferita di videogiochi e posso affermare) (pur essendo uno storico amante della sua storia, intrecci, soluzioni grafiche e enigmi) che nella sua originalità questo caitolo è riuscito a stupirmi in positivo. Meraviglio, un capolavoro!!! E poi c’è quella colonna sonora DiAkira Yamaoka che ti resta nel cuore.. insomma: a 10 e lode!!! Lunga Vita a Silent Hil!!!

Le categorie della guida