Questo sito contribuisce alla audience di

Ace Combat Joint Assault Playstation Portatile Recensione

Con l’uscita del discreto Ace Combat Skies of Deception, Namco Bandai sembrava avere oramai intrapreso la strada della riposizione pedissequa degli stessi elementi ormai noti della serie senza[...]

Ace Combat Joint Assault Playstation Portatile RecensioneCon l’uscita del discreto Ace Combat Skies of Deception, Namco Bandai sembrava avere oramai intrapreso la strada della riposizione pedissequa degli stessi elementi ormai noti della serie senza aggiungere nulla di particolarmente innovati, il fatidico “more of the same”, come viene definito nel gergo. E così, in attesa che esca Assault Horizon per le console HD, diamo uno sguardo a questo Joint Assault per Psp, per vedere se anche stavolta Namco si è limitata a svolgere il compitino o se invece il gioco riesce a portare qualche innovazione.

La trama questa volta vedrà la squadra (IUPF) combattere contro Valhaia, un gruppo terroristico che ha già fatto migliaia di vittime e che sta creando non pochi problemi a livello mondiale. Già sotto questo punto di vista è possibile menzionare la prima novità della saga, vale a dire che terreno di scontro saranno, per la prima volta, location che esistono nella realtà, quali isole Giapponesi, Londra, San Francisco ed altre. Se da un lato questo forse farà storcere il naso ai fan della serie, da un altro però è un’introduzione in grado di dare quel pelo di feeling in più allo svolgersi delle missioni.

La trama verrà raccontata per lo più tramite dialoghi in inglese (come al solito sottotitolati in italiano, fortunatamente) che si svolgeranno in corso di missione, mentre sarete occupati nei vostri compiti. Non mancheranno colpi di scena e sorprese che sapranno comunque tenere vivo l’interesse per tutta la durata del gioco.

Dal punto di vista del gameplay nulla è stato toccato, e la cosa è da vedersi sotto una luce positiva
, visto che comunque tutto funziona alla perfezione, nonostante l’assenza della seconda levetta analogica sulla console portatile Sony. Con il cerchio lanceremo missili, con la “x” si userà la mitragliatrice, con il quadrato cambieremo l’arsenale attivo e il triangolo si passa da un bersaglio all’altro. Ai tasti dorsali sono affidate invece le funzioni di accelerazione e decelerazione dell’aereo.

Ace Combat Joint Assault Playstation Portatile Recensione

Siamo ancora di fronte, come logico, ad un titolo prettamente arcade che non ha la benché minima velleità simulativa: le missioni iniziano con l’aereo già in volo e manovrarlo sarà talmente semplice che sembrerà di avere tra le mani più un astronave, tanto è possibile “forzare” la fisica e le dinamiche di volo. Il tutto per rendere il gioco il più leggero e divertente possibile, obiettivo raggiunto come sempre che però lascia il fianco scoperto ad una mancanza generale di profondità: il tutto si riduce in effetti sempre a centrare un obiettivo ed eliminarlo senza trippe difficoltà.

Vero fiore all’occhiello di questa incarnazione è comunque la modalità cooperativa per 4 giocatori (da qui il titolo del gioco) : davvero ben studiata, perché i giocatori parteciperanno alla stessa missione a squadre diverse con obiettivi diversi contemporaneamente che andranno ad influenzarsi a vicenda, quindi il fallimento degli uni comporterà comunque una maggiore difficoltà per gli altri.
Inutile dire che in questo modo viene decisamente aumentata la longevità e l’appetibilità del prodotto.

Ace Combat Joint Assault Playstation Portatile Recensione

Sotto il profilo tecnico Namco Bandai ha lavorato in modo più che discreto, senza arrivare a vette di eccellenza: i velivoli sono modellati egregiamente, cosa che purtroppo non può dirsi per gli ambienti (intesi in questo caso come le location che fanno da sfondo alle battaglie aeree) che risultano poco dettagliati e piuttosto approssimativi, con texture per lo più scialbe. Questo è smepre stato un marchio di fabbrica della serie, tuttavia in questa versione portatile il difetto si è accentuato. Ottimo come (quasi) sempre il sonoro, con musiche galvanizzanti che cambiano dinamicamente al cambiare degli obiettivi in game, che riescono a “gasare” il giocatore dandogli quello slancio in più di eccitazione nel portare a termine la missione.

Ace Combat Joint Assault Playstation Portatile Recensione

IN CONCLUSIONE
Ace Combat Joint Assault riesce a portare un po’ di freschezza all’interno di una serie che da un po’ di anni si è adagiata sugli allori. Il gameplay resta confermato nella sua componente (forse eccessivamente) arcade, ma le location tratte da città e zone geografiche reali e soprattutto la possibilità di fruire il titolo in coop fino a quattro giocatori fanno davvero la differenza. Peccato per un comparto grafico che non spinge molto sulle potenzialità della Psp, mentre il sonoro si riconferma galvanizzante al punto giusto.

 GLAMOUR 8.1
TECNICA 7.6
GAMEPLAY 8.1
LONGEVITA 8.1
TOTALE 8

Nicola “Demon’s Souls” Coccia

Ace Combat Joint Assault Playstation Portatile RecensioneAce Combat Joint Assault Playstation Portatile RecensioneAce Combat Joint Assault Playstation Portatile RecensioneAce Combat Joint Assault Playstation Portatile RecensioneAce Combat Joint Assault Playstation Portatile RecensioneAce Combat Joint Assault Playstation Portatile RecensioneAce Combat Joint Assault Playstation Portatile RecensioneAce Combat Joint Assault Playstation Portatile RecensioneAce Combat Joint Assault Playstation Portatile Recensione

Le categorie della guida