Questo sito contribuisce alla audience di

Pro Evolution Soccer 2011 PC Recensione

Recensire un gioco importante per il mercato italiano come Pro Evolution Soccer 2011 non è affatto facile. In primis perchè è il titolo più venduto di anno in anno (e ogni anno battendo i record del[...]

Pro Evolution Soccer 2011 PC RecensioneRecensire un gioco importante per il mercato italiano come Pro Evolution Soccer 2011 non è affatto facile. In primis perchè è il titolo più venduto di anno in anno (e ogni anno battendo i record del predecessore) e poi perchè, vuoi per la forte concorrenza di Fifa, Konami sta aumentando modalità e possibilità di gioco presenti di anno in anno, in modo esponenziale.

Quindi per un quadro analitico e completo di ogni aspetto del calcio di Konami vi dirottiamo dagli amici di PES 2011 Italia, il più grande gruppo italiano di Facebook dedicato a PES dove gli admin e la community vi accoglieranno a braccia aperte per ogni minimo dettaglio del titolo. In questa recensione, vi proporremo invece un “vissuto” di PES molto personale ma che ovviamente metterà in luce pregi e difetti della produzione di Seabass e company.

Il primo impatto con PES 2011 è superlativo: menù di gioco finalmente next generation, si ha subito la sensazione di perdersi fra le tantissime possibilità che avremo come la Coppa Libertadores, la Champions League, le varie competizioni singole, Diventa un Mito, il gigantesco edit con cui potremo personalizzare tutto (anche gli stadi!) e poi la Master League con la novità straordinaria di quella on line. Che, lo diciamo subito, provoca assuefazione e dipendenza a livelli stratosferici.

Pro Evolution Soccer 2011 PC Recensione

Come funziona? Molto semplice: si prende un club (reale o creato da noi), si parta con una rosa di giocatori piuttosto scadente e si può cominciare a venderli per prenderne di migliori (riducendo il numero di giocatori in rosa) e poi iniziare ad affrontare altri giocatori. Il bello sta nel fatto che se vinceremo dei match (soprattutto nei tornei a cui potremo partecipare) saranno stanziati nuovi fondi per altri giocatori, altrimenti non potremo continuare nella costruzione del dream team.

Come spesso accade, questo meccanismo così semplice regala ore e ore e ore e ore e ore e ore di divertimento (oltre ad un certo astio quando si perde!). Sinceramente già solo la Master League basterebbe a consigliare l’acquisto di PES 2011 e almeno il sottoscritto le altre modalità le ha solo provate molto rapidamente fino ad oggi.

Pro Evolution Soccer 2011 PC Recensione

PES convince anche nell’opera di rinnovamento dei vari menù tattici molto più user friendly e semplici da utilizzare anche se ancora qualche limatura i programmatori nipponici la dovrebbero colmare in fatto di “fruibilità” ma i passi in avanti fatto sono decisamente da lodare e premiare.

Ora è giunto il momento di passare alle sensazioni sul campo: diciamolo subito, il movimento a 360° non c’è e la differenza con Fifa 11 da questo punto di vista è subito lampante. Non si ha quella libertà di movimento che si percepisce nel calcio di EA Sports e se pur l’effetto binario sia grandemente affievolito oltre ad avere finalmente i passaggi liberi (aspetto fondamentale e che migliora tantissimo l’esperienza di gioco), non vi è alcun dubbio che questa è una delle implementazioni più importanti su cui lavorare per il prossimo anno.

Pro Evolution Soccer 2011 PC Recensione

Detta di questa lacuna, però, per il resto PES 2011 convince, anzi straconvince, per tutto il resto soprattutto (e in questo caso si pone un gradino sopra Fifa 11) nella fisicità dei contrasti fra i giocatori praticamente perfetta, nella fisica della palla, nella costruzione delle azioni, nei movimenti senza palla dei giocatori (migliori o meno a seconda del nostro 11 in campo) ed anche i tanto bistrattati portieri quest’anno si comportano in maniera egregia.

PES 2011 richiede un grado di concentrazione altissima nel sistema di controllo e nel controllo dei movimenti degli avversari oltre ad una serie di finte (per chi vuole, 4 richiamabili direttamente con lo stick destro del pad… non mi dite che giocatre con la tastiera PES!!!) e colpi di classe. Insomma, secondo noi siamo di fronte ad uno dei migliori PES di sempre, sicuramente e nettamente il numero 1 di questi ultimi anni. Come in tanti forum scrivono: il re è tornato veramente.

Pro Evolution Soccer 2011 PC Recensione

Ancora lodi per la qualità visiva del titolo per quanto riguarda il dettaglio visivo superiore e nettamente alla concorrenza. All’inverso invece le animazioni, se pur notevolmente migliorate, inseguono ancora la qualità elevatissima del calcio di EA Sports. Buona l’atmosfera da stadio anche se ancora troppo poco “accesa” rispetto a quanto si può vivere in un stadio vero a davanti alla TV di una partita di calcio con giocatori in carne ed ossa ma anche da questo punto di vista i miglioramenti rispetto al 2010 sono evidenti.

Molto piacevole la tracklist dei menù (comunque editabile), replay discreto ma migliorabile e telecronaca promossa in pieno per la parte di Pardo (anche se non manca qualche bug di tanto in tanto) mentre piuttosto discutibile l’apporto di Altafini e la mancanza di tanti, troppo nomi nel corso della telecronaca: i giocatori del Napoli ad esempio non vengono MAI citati da Pardo eppure stiam parlando della quinta tifoseria d’Italia, non certo di una squadretta di provincia.

Pro Evolution Soccer 2011 PC Recensione

Altri due rimproveri pesanti ai programmatori di Konami sono per la mancanza, solo su PC, della possibilità di abbassare la velocità, elemento molto interessante visto che ci sono 5 “tacche” nelle versioni console (-2,-1,0,1,2) mentre su PC, inspiegabilmente si riducono a 3 (0,1,2). Ci auguriamo in una patch correttiva così come quella già annunciata per le rose. Da questo punto di vista il gioco è un DISASTRO: spendere una congrua cifra di euro e trovare le squadre aggiornate ancora a luglio (ad essere buoni…) con Quagliarella ancora al Napoli, Cavani al Palermo, Borriello al Milan (presente nella presentazione), Ibrahimovic al Barcellona è scandaloso. Sappiamo con certezza dell’arrivo di una patch per metà ottobre ma solo la bellezza e l’eccellenza di PES 2011 ci trattiene dallo stroncare il gioco per questa ragione “di principio”.

Pro Evolution Soccer 2011 PC Recensione

IN CONCLUSIONE
Al di là degli aspetti appena citati veramente lacunosi (ci riferiamo alle rose delle squadre ferme ad oltre due mesi fa), il cuore e l’anima di PES 2011 ci hanno conquistato. Il cuore è il gioco in campo, migliorato notevolmente rispetto allo scorso anno grazie ai passaggi a 360°, l’incredibile fisicità dei contrasti, la fisica della palla, la costruzione della azioni. L’anima sono le modalità di gioco, dove alle tante presenze confermate dallo scorso anno (e con un edit sontuoso) si somma un’idea letteralmente geniale come la Master League On Line. Solo per lei PES 2011 meriterebbe l’acquisto. Fate voi, per quanto riguarda il sottoscritto, il Re è tornato alla grande…

GLAMOUR 9
TECNICA 9.3
GAMEPLAY 9.3
LONGEVITA 10
TOTALE 9.4

Pro Evolution Soccer 2011 PC RecensionePro Evolution Soccer 2011 PC RecensionePro Evolution Soccer 2011 PC RecensionePro Evolution Soccer 2011 PC RecensionePro Evolution Soccer 2011 PC RecensionePro Evolution Soccer 2011 PC RecensionePro Evolution Soccer 2011 PC Recensione

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • MikeyMouse

    08 Oct 2010 - 17:46 - #1
    0 punti
    Up Down

    per il totale hanno fatto la media

  • GIANLUCA

    09 Oct 2010 - 15:56 - #2
    0 punti
    Up Down

    non è possibile che acquisto un nuovo gioco e mi ritrovo solo i calciatre della passata stagione che delusione questo gioco!

  • felrio

    15 Oct 2010 - 15:28 - #3
    0 punti
    Up Down

    Pes è meglio di Fifa solo sulla grafica e per il maggior numero di opzioni,ma per il resto a me nn piace affatto.

Le categorie della guida