Questo sito contribuisce alla audience di

Sly Collection Playstation 3 Recensione

Quella che sembrava una semplice operazione commerciale destinata a non avere repliche, vale a dire l’annuncio dell’uscita del cofanetto che racchiude Ico e Shadow of The Colossus in HD per Ps3, si[...]

Sly Collection Playstation 3 RecensioneQuella che sembrava una semplice operazione commerciale destinata a non avere repliche, vale a dire l’annuncio dell’uscita del cofanetto che racchiude Ico e Shadow of The Colossus in HD per Ps3, si è invece trasformata in un vero e proprio trend, tanto che dopo l’uscita di Prince of Persia Trilogy è già in cantiere Splinter Cell Collection mentre si vocifera anche di una raccolta contente i tre Metal Gear Solid. Oggi in particolare diamo invece uno sguardo da vicino a Sly Collection…

Per chi non lo sapesse, la prima apparizione del simpaticissimo procione creato dai ragazzi di Suker Punch è datata 2003 (a questo seguiranno Sly 2: La Banda dei Ladri e Sly 3: L’onore dei Ladri, tutti compresi nel pacchetto) e ci metteva nei panni proprio di Sly che doveva recuperare tutte le pagine del Thievius Raccoonus, un libro appartenuto da sempre alla famiglia di Sly.

Nelle sue peregrinazioni, il buffo procione ha sempre potuto contare sull’aiuto di Bentley e Murray, una tartaruga ed un rinoceronte, anche loro antropomorfi come il protagonista e, cosa ancora più importanti, controllabili direttamente dal giocatore nel secondo e terzo capitolo. Il gameplay è piuttosto vario e si avvale di componenti platform, action con intere sezioni dedicate a fasi stealth: l’azione di gioco procede quasi sempre in maniera piuttosto lineare e le varie fasi risultano comunque sempre divertenti, varie e godibilissime.

Sly Collection Playstation 3 Recensione

Tra l’altro Sly può ogni volta contare su vari gadget ultratecnologici (come in ogni 007 o Metal Gear che si rispetti) e su peculiari abilità personali, come la capacità, ad esempio, di correre sulle funi, previa pressione del tasto cerchio. Inoltre godibilissima è ogni volta la trama, ricca di uno humor talmente intelligente che non mancherà di farvi sghignazzare a più riprese davanti allo schermo.

Sly Collection Playstation 3 Recensione

E veniamo all’aspetto tecnico, forse quello che più interessa il lettore vista l’operazione che sta dietro il prodotto: nonostante gli anni passati, Sly è invecchiato decisamente bene, e la sensazione è che le cose siano andate meglio di quanto accaduto con la trilogia di Prince of Persia, se non altro perché in questo prodotto i difetti e la semplicità del motore vengono camuffati dall’utilizzo del cel shading. Ottima la colonna sonora, con un doppiaggio di buon livello che impreziosisce ancor di più il sonoro.

Sly Collection Playstation 3 Recensione

IN CONCLUSIONE
Sly Trilogy è una Collection che ci sentiamo di consigliare caldamente a tutti coloro che apprezzano i platform game ma anche i giochi stealth, visto che il gameplay dei tre giochi è un riuscitissimo e divertentissimo mix dei due generi appena citati. La grafica, rigorosamente in cel shading ha saputo resistere bene al passare del tempo, mentre una trama sempre divertente e ricca di humor saprà farvi sorridere mentre, intenti, porterete avanti la vostra missione. Insomma, un’occasione unica di mettere le mani, casomai ve la foste persa, su una delle trilogie più riuscite su Playstation 2.

GLAMOUR 8.5
TECNICA /
GAMEPLAY 9
LONGEVITA’9.5
TOTALE 9

Nicola “Siren” Coccia

Sly Collection Playstation 3 RecensioneSly Collection Playstation 3 RecensioneSly Collection Playstation 3 RecensioneSly Collection Playstation 3 RecensioneSly Collection Playstation 3 RecensioneSly Collection Playstation 3 RecensioneSly Collection Playstation 3 RecensioneSly Collection Playstation 3 RecensioneSly Collection Playstation 3 Recensione

Le categorie della guida