Questo sito contribuisce alla audience di

Moana e il Partito dell'Amore

Recentemente, Berlusconi e il PDL, dopo il grave attentato, hanno mediaticamente rilanciato l’azione di governo e del Premier con una novità quasi stilistica e “filosofica”:[...]

Moana Partito dell'Amore Recentemente, Berlusconi e il PDL, dopo il grave attentato, hanno mediaticamente rilanciato l’azione di governo e del Premier con una novità quasi stilistica e “filosofica”: virtualmente hanno ribattezzato il PDL come Partito dell’Amore, quasi con echi stirneriani o vagamente psicologici umanistici, in contrapposizione a certa deriva semiterroristica (in senso lato) di certa opposizione, al clima o alla cosidddetta Sindrome di Arcore, in atto dalla discesa del Cavaliere in politica, culminata appunto con l’attentato recente milanese.

Va da sè, il rilancio mediatico del Partito dell’Amore non ha fatto i conti, per cos’ dire con l’originale, neppure così underground: vista anche la contemporanea e recentissima nuova moda (positiva!) di una certa Moana Pozzi, la fiction di Sky con Violante Placido, mostre e calendari con immagini inedite, femministe che rivalutano l’icona Moana, persino Tinto Brass che la paragona a Monna Lisa, altri artisti contemporanei che la omaggiano in video festival eccetera.

Proprio Moana Pozzi con l’altra celebre pornostar (ma di statura mitica nettamente inferiore) Ilona Staller e Mauro Biuzzi, fondò inizio anni novanta ufficialmente il Partito dell’Amore, a suo tempo anche particolarmente votato a Roma.
E il Partito esiste ancora, come chiaramente indicato nel sito ufficiale dedicato a Moana Pozzi, sempre Mauro Biuzzi segretario che ha infatti lanciato nel web e sui media il seguente comunicato stampa:

*Comunicato congiunto del Partito dell’Amore, dell’Associazione Moana Pozzi e dello studio legale romano Areddu-Bonaccio-Pannuti.

Una crescente campagna mediatica va foraggiando l’idea che in Italia sorga a breve un “partito dell’Amore”.

Chi diffonde queste informazioni (ad esser buoni!) forse non sa – e siamo qui a ricordarlo – che il “Partito dell’Amore” esiste già, dal 1991, ha annoverato personaggi celebri del costume e della cultura (su tutti, senz’altro, l’indimenticata Moana Pozzi) ed è guidato oggi da colui che ne fu tra i fondatori, Mauro Biuzzi, Segretario nazionale del partito ininterrottamente dalla scomparsa della nota artista (che fece un pieno di voti alle comunali di Roma del 1993) ad oggi.

Biuzzi ed il comitato direttivo intendono reagire al montante “venticello” che vorrebbe personaggi politici di primissimo piano anche internazionale impegnati nella costruzione di un “Partito dell’Amore”. Semplicemente perché … non può nascere ciò che già c’è!

Da qui l’incarico conferito allo studio legale romano Areddu Bonaccio Pannuti di intraprendere ogni consentita e doverosa azione a tutela dell’immagine e del decoro del Partito ed in particolare…

leggi il seguito nel sito dell ‘Associazione Moana Pozzi

Le categorie della guida