Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista a Max Adler, romanziere ed editor di Nomade Psichico

Psicogeografia e letteratura

Max Adler live setNell’avanguardia letteraria italiana contemporanea spiccano non solo certo overground alla Wu Ming o Luther Blisset o certo futuribile (Evangelisti, Verso, Di Matteo) o nuove grammatiche al termine della parola- per dirla con Renato Barilli (tra Aldo Nove e Fabio Volo, come bordi liberamente intercambiabili).

Dalla vigilia del duemila, a due passi dal Festival della Letteratura, Mantova, sotto il Po di certa padania letteraria (come la defini’ lo stesso Alberto Bertoni, critico e docente universitario, remixando peraltro lo stesso Guareschi), dove nell’immaginario, Don Camillo e Beppone giocavano a moscacieca, un editing incredibile per qualità tecnoanarchica e riscoperte sorprendenti (il sovversivo letterato scapigliato Ulisse Barbieri), è una specie di anello darwiniano vivente tra la literary old media cartacea e quella nascente on line (Sempre in format CD i books… e scaricabili in PDF).

Nomade Psichico: astronave letteraria che sarebbe piaciuta forse al massimo visionario della scrittura italiana del secondo novecento, un certo Adriano Spatola, intravista già come postletteratura, decentrata e epidemica come un virus, dappertutto, tranne nelle sue cripte official, poesia totale, cibernetica, multividuale… o allo stesso emiliano Franco Vaccari, artista e teorico del tecnoinconscio… dinamico e schizo-rivoluzionario già virtuale, tra Delouze, Baudrillard e Debord.

Max Adler (coadiuvato dalla musicista Chiara Visentini) è l’art director di..Nomade Psichico, ubiquamente..scrittore di rara ed elegante perturbanza estetica, sociale, ciberculturale (e performer postsituazionista, diverse le convention di Nomade Psichico ed i suoi autori, soprattutto tra Emilia-Romagna e Lombardia).

Max Adler spesso opera all’estero: nel 2010 da segnalare la performance in Bulgaria, Art Bar di Sofia, intervistato da Ivan Dimitrov del Sofia Week Magazine che- elogiandolo al passo con la filosofia iconoclastica e squistamente controculturale di Nomade Psichico, l’ha significativamente definito “Il più disdicevole letterato europeo”. (Photo in alto a sinistra)

Adesso, finalmente, una intervista italiana:

D-Nomade Psichico, da ormai dieci anni ai vertici del panorama underground letterario italiano…

R- “Ormai ne sono passati 12, tuttavia non ci sentiamo ai vertici perché chi si trova in alto rischia sempre di cadere, preferiamo rimanere nelle tubature della cultura sommersa, inaccettabile, incomprensibile alla massa dei consumatori, nell’amore e nella ricerca perenne per tutto ció che di bello é sparito e non tornerá piú, per l’antiautoritarismo piú nero che si é colorato di tinte psichedeliche. Sono consapevole che questo tipo di editoria in Italia non esiste piú, a parte Nomade Psichico, ma sono convinto che tra burocrati ex rossi e turbocapitalisti in ribasso le poche teste calde come noi sapranno inserirsi molto bene e divertirsi tanto. Giá ci divertiamo adesso, sotto il regno oscuro della necroeconomia…”

D- Psicogeografia e letteratura, strano binomio caro Adler…

R- “Il necrocapitalismo nel corso dei millenni ha proceduto alla colonizzazione mentale e al contempo territoriale del pianeta Terra, tramite violenza, terrore e inganno. Perció un concreto ritorno al benessere non puó prescindere dalla liberazione anche fisica di ció che sta intorno a noi. Ma prima é necessario IMMAGINARE ció che potrá essere, quindi la lettaratura svolge un ruolo essenziale. Esempio: nel corso di un’orgia l’immaginazione, la fantasia sono fondamenentali, in qualitá di romanziere erotico ritengo che la quarta dimensione possa riemergere grazie all’arte. L’essere umano trasformerá se stesso in qualcos’altro solo grazie all’arte. Dimenticatevi la politica, va smantellata…”

D- La scrittura oggi in Italia

R- “Non frequento l’ambiente, chi oggi studia e scrive in genere vuole fare carriera e leccare il culo, io amo restare nell’anonimato e studiare in segreto il fascino femminile. La mia é una posizione anomala lo ammetto, ma ritengo che i malati siano gli altri. L’Italia dal punto di vista culturale é in drammatico declino, cerco di vivere all’estero la maggior parte dell’anno.

D- Il web é il futuro dell’editoria?

R- Sicuramente. Il contenuto a breve sará sempre e solo digitale, vedere tutti questi scribacchini che sprecano fette di Amazzonia mi fa piangere il cuore. Da tempo Nomade Psichico propone gratuitamente sul suo sito tutti i pdf dei titoli in catalogo, d’altronde caro Guerra sai che abbiamo sempre evitato le librerie, quando entro in quei luoghi orribili subisco un forte calo di pressione, abbiamo puntato tutto sul web, giá dall’inizio. Alle ragazze carine: potete inviarmi le vostre foto hot all’indirizzo mail: promozione@maxadler.net. Solo maggiorenni grazie.

Le categorie della guida