Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista a Calipso Cosplay

Ecco l'intervista alla cosplayer Calipso!

lineage cosplay, final fantasy cosplay, pokemon cosplay, Ciao, è un piacere farti quest’intervista , per prima cosa, presentati ai lettori del mio sito sul cosplay!
Piacere mio^^ Nell’ambito del cosplay mi identificano come Calipso. Sono una giovane ragazza della provincia di Venezia. Amo creare abiti e accessori di personaggi di fumetti, anime e videogiochi, che interpreto poi alle fiere e alle manifestazioni.

Com’è nata la tua passione per il cosplay?
E’ nata al Lucca Comics&Games del 2007, ho portato il mio primo cosplay con un amico: è stata un’esperienza gratificante e bellissima. Da quel giorno è diventato un hobby, una passione e a volte pure un’ossessione!

C’è stato qualcuno che ti ha fatto da “mentore” nel mondo dei cosplay? O che comunque è stato il tuo punto di riferimento?
Sono solo due anni che mi sento una cosplayer a tutti gli effetti e i modelli da seguire sono tanti. Diciamo che a farmi da “mentore” ci ha pensato AnnatheTekken, anche se forse non si è accorta di quanto siano utili per me i suoi consigli. Punti di Riferimento? NadiaSk, AuraRinoa e AnnaTheTekken.

Qual è stato il primo cosplay che hai fatto?
Non mi piace ricordarlo… non era fedele all’originale, non è stato fatto bene come avrei voluto e non mi stava neanche un granché! Preferisco ricordare il mio secondo cosplay: Edea di Final Fantasy VIII portata a Lucca 2008. Edea è stato il mio cavallo di battaglia… con questo personaggio ho debuttato nel mondo del Cosplay.

Invece qual è stato il cosplay che ti è piaciuto di più fare?
Quello che mi ha divertito più di tutti è stata sicuramente l’Infermiera Joy della serie Pokemon portata a Lucca 2009, il sabato. Professionalmente mi sento vicina al personaggio, (Studio Medicina Veterinaria) e il costume mi ha permesso di girare per la fiera in tutta tranquillità e libertà oltre a scatenare una serie di commenti ammirati, che fanno sempre piacere^^.

L’ultimo cosplay che hai fatto qual è stato?
L’ultimo è stata la Light Elf in DarkCrystal Heavy Armor di Lineage II portata la domenica a Lucca 2009 con il gruppo fondato da AnnatheTekken. Il mio miglior lavoro, ma devo ancora migliorare molto. Devo soprattutto trovare una soluzione elegante per evitare di mettermi i tacchi.

C’è un personaggio di cui vorresti fare il cosplay ma che ancora non hai fatto?
Ce ne sono tantissimi… in particolare, prima o poi vestirò anche io i panni di Lara Croft. E’ sempre stata il mio mito ^^

Di solito come avviene la scelta di un cosplay da realizzare?
Ci sono tre criteri fondamentali con cui scelgo il prossimo cosplay:
1) il personaggio in se, in genere mi attira il carattere del personaggio, la sua storia e come si comporta. Mi piacciono molto i cattivi ^_^
2) la fattibilità, spesso devo fare i conti con la mia altezza e il mio fisico che non mi permettono di fare tutti i personaggi del mondo. Fare un personaggio col quale mi sentirei a disagio vuol dire non divertirmi più.
3)Estetica, prediligo, ahimè, personaggi dai costumi complicati, difficili da realizzare, particolarmente ingombranti, non per masochismo ma per una soddisfazione personale. E’ una bella sensazione quando, finita di costruire una cosa: ali, armature, armi stratosferiche ecc, realizzo che ho vinto la sfida, ho costruito da sola un costume che occupa lo spazio di almeno 3 cosplayer in fila. Sono pronta per una sfida sempre più grande… poi ovviamente non mi muovo più XD!

Quando tempo ci vuole per creare un costume?
Dipende dal costume. Io sono una per fettina, ci tengo che tutto sia al suo posto e il più fedele possibile quindi spesso ci impiego interi mesi per completare l’opera. In genere parto sempre dagli accessori che completo anche un anno prima del debutto del costume.

C’è qualcuno che ti aiuta nella preparazione dei costumi? Gli accessori te li crei da sola o li compri da qualche par te?
Per la maggior parte faccio tutto io. Sono dell’idea che la parte più bella del “fare cosplay” sia il sudore che cola dalla fronte mentre si lavora un pezzo di compensato che diventerà una spada o quei sinistri puntini rossi sulla punta delle dita mentre si cerca di cucire la passamaneria a un olo. Per la parte “tessile” mi aiuta mia nonna, mi da consigli e mi aiuta durante le prove. Per la parte “altri materiali” mi affido soprattutto a mio padre, grande fan del bricolage, del fai da te, dell’elettronica e della “praticità” in generale. Da quando sono piccola, lui è il mio principe, di conseguenza qualsiasi soluzione mi proponga mi fido sempre del suo buon giudizio e della sua esperienza. Mi piace molto lavorare legno, plastica etc, vado matta per la colorazione con le bombolette e cerco sempre di migliorarmi,: cerco sempre di imparare da chi ne sa più di me! Capita a volte che commissioni lavori a altri cosplayer più bravi o a professionisti, ma è più per avere un oggetto fatto da un “maestro” del campo che non per avere la cosa perfetta per la fiera o non fare fatica. Diciamo che mi piace pensare che ho un oggetto unico fatto da un amico molto bravo, diventerà una collezione d’arte^^.

Hai partecipato a dei contest durante le fiere, ecc… , hai mai vinto qualche premio?
Le fiere cui sono sempre presente sono Cartoomics e Lucca C&G e altre fiere più piccole nel nord Italia. Quest’anno vorrei partecipare anche a Cospladya (Palermo) e Romics. Con Edea ho vinto “Costume più difficile” al contest organizzato dalla fumetteria SuperGulp nella mia città. E quest’anno a Lucca, abbiamo vinto come “Miglior Videogioco” con il gruppo di Lineage II.

Che vuol dire per te essere cosplayer?

Il cosplay per me è divertimento assoluto. E’ la gioia di prepararsi alla fiera imminente e la stanchezza per finire gli ultimi particolari. E’ la gioia di riabbracciare amici che provengono da ogni parte di Italia e passare con loro una bellissima giornata. E’ dimenticare tutte le preoccupazioni e i problemi per un giorno.

Hai un sito web?
E’ in fase terminale di creazione. Spero sia attivo tra poche settimane. L’indirizzo comunque è: www.calipsocosplay.com

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Prima di tutto… ora devo concentrarmi sullo studio all’Università. In campo cosplay invece, ho il lavoro programmato fino a Lucca 2010 ^_^

I sogni nel cassetto?
Primo: fare un servizio fotografico con un costume in coppia con alcune delle cosplayer che stimo e ammiro di più. Poi: partecipare alla sfilata del World Cosplay Summit a Nagoya con un vero amico/a.

Spero che quest’intervista ti sia piaciuta, grazie di tutto, sei stata veramente gentile!
Grazie a te! Alla prossima. Calipso Ecco alcune foto dei cosplay di Calipso!

Ecco alcune foto dei cosplay di Calipso!Ecco alcune foto dei cosplay di Calipso!Ecco alcune foto dei cosplay di Calipso!Ecco alcune foto dei cosplay di Calipso!Ecco alcune foto dei cosplay di Calipso!

Le categorie della guida