Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista a Marta

Intervista alla cosplay Marta!

cosplay bleach, cosplay kuroshitsuji, cosplay soul eaterCiao, è un piacere farti quest’intervista , per prima cosa, presentati ai lettori del mio sito sul cosplay!
Ciao a tutti ^-^ Sono Marta, una cosplayer di appena 16 anni. Frequento il terzo anno del liceo classico, qui nel mio paese e, non appena avrò concluso gli studi liceali, vorrei frequentare la facoltà di lingue orientali. Il luogo è ancora incerto, datemi tregua x3 Sono un appassionata della cultura giapponese ma, specialmente, di videogiochi. Il mio preferito è Final Fantasy 8. Sono felicissima di fare questa intervista e spero di non annoiarvi !

Com’è nata la tua passione per il cosplay?
E’ una passione molto recente. Mi sono appassionata alla cultura giapponese da due anni appena ma subito il cosplay è stata la cosa che più mi ha colpito. Qui dove abito io purtroppo non è una cultura molto apprezzata e inizialmente avevo anche paura di rivelare questa mia passione. Poi con piacevole sorpresa, ho scoperto di non essere la sola : tramite forum, amici in comune e discussioni ho scoperto che altri ragazzi e ragazze condividevano la mia stessa passione, lascio a voi immaginare la mia faccia estasiata xD

C’è stato qualcuno che ti ha fatto da “mentore” nel mondo dei cosplay? O che comunque è stato il tuo punto di riferimento?
Un mentore vero e proprio no. Un po’ come tutti i cosplayer penso di essermi ispirata ai grandi giapponesi come Kipi o Alodia ma anche a grandi italiani come Giorgia Vecchini. Poi il bello tra cosplayer è anche il supporto. Se hai bisogno di un aiuto non ti viene mai negato ^_^

Qual è stato il primo cosplay che hai fatto?
Il primo in assoluto è stato il cosplay di Maka Albarn, tratto dall’ormai celeberrimo manga/anime Soul Eater. Il cosplay al quale in un certo senso sono più legata. La realizzazione è stata anche abbastanza complessa. Solitamente confeziono da sola i miei cosplay e non è stato diverso per questo costume. Indossato per la prima volta ad una festa di carnevale, successivamente migliorato e indossato al Lucca Comics and Games 2009.

Invece qual è stato il cosplay che ti è piaciuto di più fare?
Sono indecisa tra Maka e Rukia ( rispettivamente di Soul Eater e Bleach). In Rukia mi rispecchio fortemente, sia per l’aspetto caratteriale, sia per l’aspetto fisico. Riesco ad immedesimarmi in un modo che solo con Rukia riesce. Anche Maka però ha un suo perchè ;)

L’ultimo cosplay che hai fatto qual è stato?
Virgo, di Fairy Tail. Ancora da ultimare con qualche piccolo ritocco però. In preparazione ho la realizzazione del cosplay di Ciel Phantomhive, tratto dal manga/anime Kuroshitsuji.

C’è un personaggio di cui vorresti fare il cosplay ma che ancora non hai fatto?
Senza dubbio Rinoa di Final Fantasy 8. Dopo aver tagliato i capelli, purtroppo, mi toccherà aspettare. Anche Selphie, personaggio di Final Fantasy 8, così come Rinoa, è uno dei cosplay che un giorno vorrei realizzare.

Di solito come avviene la scelta di un cosplay da realizzare?
Cerco prima di tutto un personaggio in cui possa rispecchiarmi caratterialmente. Certo, anche l’aspetto fisico conta. Essendo munita di alta statura ma di scarse forme, certo non ripiegherei mai su un personaggio femminile di One Piece! es. Nico Robin. Tengo a precisare che l’aspetto fisico per me non è tutto. Ma se devo rendere omaggio ad un personaggio a me caro certo non indosserei mai un suo costume, per quanto mi possa piacere, se so che ovviamente finirei solo con il far sfigurare quel personaggio.

Quando tempo ci vuole per creare un costume?
Dipende dalla complessità del tutto. Il tempo può variare dalle due settimane al mese pieno.

C’è qualcuno che ti aiuta nella preparazione dei costumi? Gli accessori te li crei da sola o li compri da qualche parte?
Non essendo esattamente un asso del cucito mi faccio aiutare da una amica di mia madre per alcuni pezzi del cosplay, magari orli, aggiunta di pizzi e lavori ancora troppo in alto per me! Per quanto riguarda gli accessori se sono semplici ( collane, fermagli, orecchini ) li realizzo sempre in autonomia. Per quanto riguarda la falce di Maka, per esempio, ho avuto una mano di aiuto da mio padre.

Hai partecipato a dei contest durante le fiere, ecc… , hai mai vinto qualche premio?
Ho partecipato solo una volta ad contest, in occasione di una fiera tenutasi a Milano, precisamente a Novegro, nel Febbraio 2010. Purtroppo non ho ricevuto alcun premio, ma come prima esibizione dal vivo mi ritengo più che soddisfatta ( ero agitatissima)

Che vuol dire per te essere cosplayer?
Essere cosplayer vuol dire rendere omaggio a quel personaggio che ti ha emozionato, in cui ti sei immedesimato tanto dal volerlo rendere reale. E’ inconcepibile per quanto mi riguarda realizzare un cosplay senza alcuna passione, solo perchè magari si pensa che quel vestito possa calzare bene indosso o che quella parrucca si possa abbinare bene con i propri occhi. Essere cosplayer senza dubbio è sacrificio, ma anche immensa gratificazione, specialmente quando alle fiere il tuo duro lavoro viene ampiamente ricompensato con complimenti che, in un certo senso, ti fanno comprendere di aver portato a termine la missione che ti eri prefissato : cercare di animare quel personaggio che ti ha fatto sognare, piangere, ridere e cercare di comunicare anche agli altri le stesse emozioni, in una maniera così spontanea da sembrare quasi irreale. Per quanto mi riguarda è un’ esperienza che almeno tutti gli appassionati di film/ videogames / manga & co dovrebbero provare.

Hai un sito web?
Non uno vero e proprio. Ho una galleria su Deviantart dove posto alcune delle mie foto in cosplay.
http://martanaokochan.deviantart.com/
Questo è il link, dateci pure un’ occhiatina eh ;)

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Senza dubbio riuscire a migliorare i miei voti in greco, materia che detesto. Finire la scuola con buoni voti e, fortuna permettendo, magari riuscire ad entrare nella facoltà di lingue orientali. Non dimentico certo il cosplay, hobby quale vorrei sempre migliorarmi. I riconoscimenti poi verranno da soli se me li merito, no?

I sogni nel cassetto?
Visitare almeno una volta nella mia vita il Giappone e magari trascorrerci un po’ di tempo. Considerata la strada che vorrei intraprendere questo soggiorno potrebbe solo farmi bene. Ovviamente per motivi di tempo, età e ovviamente di lontananza ancora la cosa mi è stata impossibile, ma di certo non demordo!

Spero che quest’intervista ti sia piaciuta, grazie di tutto, sei stata veramente gentile!
Molto divertente ! Di nulla, grazie a voi per l’opportunità che mi avete concesso ! <3



Ecco alcune foto dei cosplay di Marta!

Le categorie della guida