Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista a Jasmine - Deimos

Intervista alla cosplayer Jasmine!

cosplay death note, cosplay kuroshitsuji, cosplay narutoCiao, è un piacere farti quest’intervista , per prima cosa, presentati ai lettori del mio sito sul cosplay!
Ciao a tutti! Il mio nome è Jasmine, ho 19 anni e abito a Biella (città sconosciuta a molti, è praticamente a metà strada fra Torino e Milano). Tutti i miei amici mi chiamano col soprannome Deimos che significa “Terrore” in greco antico. Sono un’appassionata di musica classica, rock e derivati, metal e derivati e musica giapponese (sia Visual Kei, J-Rock e la musica tradizionale). Amo più di ogni altra cosa la Finlandia e il Giappone, non solo per quanto riguarda luoghi o hobbies, anche per le tradizioni più antiche e tutto il resto. Pratico cosplay da poco più di un anno, ma la passione per questo Hobby è iniziata parecchi anni fa.

Com’è nata la tua passione per il cosplay?
Allora, la mia passione è nata qualche anno fa, quando vidi per caso dei cosplay in un programma televisivo in seconda serata. Avevo circa 13 anni. Leggevo manga già da anni però quello era un aspetto che mi era del tutto sconosciuto. Me ne innamorai all’istante e decisi di documentarmi per sapere in che occasioni venivano fatti e quali erano i ritrovi. Andai a qualche fiera del fumetto, tipo cartoomics e Torino Comics per vedere un po’ l’ambiene e impazzii totalmente, così decisi quale sarebbe dovuto essere il mio primo cosplay e iniziai a lavorarci… Da lì ne ho avuti tanti altri…

C’è stato qualcuno che ti ha fatto da “mentore” nel mondo dei cosplay? O che comunque è stato il tuo punto di riferimento?
Sinceramente, no. Non ho preso spunto da nessuno in particolare, mi sono arrangiata da sola vedendo i vari cosplayer alle fiere e quelli professionisti in foto. Forse è meglio dire che il mio mentore è stato eBay, lol!

Qual è stato il primo cosplay che hai fatto?
Misa Amane di Death Note, è stato anche il primo cosplay portato in una gara, dove vinsi il premio per la maggior somiglianza. Ricordo ancora l’imbarazzo e la paura quando sono salita sul palco…

Invece qual è stato il cosplay che ti è piaciuto di più fare?
Non ce n’è uno in particolare, mi sono piaciuti molto tutti, anche quelli fatti in istant! Diciamo che sicuramente il mio preferito è quello di Ciel Phantomhive di Kuroshitsuji, perchè è il più impegnativo e ben fatto. Però il più divertente è stato sicuramente Orochimaru di Naruto, ho impiegato più di un’ora per coprirmi la pelle con il cerone bianco e truccarmi adeguatamente!

L’ultimo cosplay che hai fatto qual è stato?
Ciel Phantomhive di Kuroshitsuji.

C’è un personaggio di cui vorresti fare il cosplay ma che ancora non hai fatto?
*srotola una pergamena lunghissima* allora: Maryweather di God Child, C.C. di Code Geass, Ritsuka di Loveless, Nana Osaki di Nana, Alice di Resident Evil, Yuki Cross di Vampire Knight, Serah Farron di Final Fantasy XIII, Sakura di Naruto, Yoko di Gurren Lagann, Stella di Final Fantasy Versus XIII e molti altri!

Di solito come avviene la scelta di un cosplay da realizzare?
Solitamente metto in piano i cosplay che desidero fare abbinandoli alle varie fiere del fumetto dove penso di partecipare e in base a quanto desidero farne uno, li metto in ordine. Se invece il cosplay partecipa a una coppia o un gruppo decidiamo tutti insieme come e quando portarli.

Quando tempo ci vuole per creare un costume?
Allora, dipende se me lo creo io o se lo compro su eBay. In media per crearne uno vedo in giro per negozi se riesco a trovare degli abiti o accessori modificabili a mio favore, altrimenti prendo le stoffe o lo compro. Il tempo varia molto a seconda del numero di particolari e accessori che possiede il cosplay.

C’è qualcuno che ti aiuta nella preparazione dei costumi? Gli accessori te li crei da sola o li compri da qualche parte?
Dipende. Cerco sempre di arrangiarmi da sola, magari chiedendo consiglio a mia madre qualche volta. Altrimenti c’è una mia amica che è veramente un genio nella creazione degli accessori e li commissiono a lei quelli che da sola non riesco a produrre.

Hai partecipato a dei contest durante le fiere, ecc… , hai mai vinto qualche premio?
Sì ho partecipato e ho vinto il premio maggior somiglianza col cosplay di Misa Amane.

Che vuol dire per te essere cosplayer?
Bella domanda, di quelle che ti fanno pensare un bel po’ prima di rispondere. Per me essere cosplayer vuol dire divertimento, amicizia, sfogo e fuga dalla realtà. Iniziando questo Hobby la mia vita è decisamente cambiata. Il mio amore per i manga e gli anime è aumentato a dismisura. Ho conosciuto una marea di gente e mi sono fatta molti amici. Fondamentalmente, è uno stile di vita, per me.

Hai un sito web?
Sì, ma non dedicato al cosplay bensì alla mia vita in generale. I cosplay solitamente li tengo aggiornati su Facebook.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Riuscire a trovare un lavoro che mi permetta di crearmi un futuro decente.

I sogni nel cassetto?
Parecchi! Poter fare un viaggio in Giappone e uno in Finlandia, affermarmi decentemente come fotografa, guadagnare una discreta fama come cosplayer e, più avanti, crearmi una famiglia tutta mia.

Spero che quest’intervista ti sia piaciuta, grazie di tutto, sei stata veramente gentile!
Grazie mille a te per avermi permesso questo piccolo spazio!!

Ecco i cosplay di Łady Nera !

Ecco i cosplay di Łady Nera !Ecco i cosplay di Łady Nera !Ecco i cosplay di Łady Nera !Ecco i cosplay di Łady Nera !Ecco i cosplay di Łady Nera !Ecco i cosplay di Łady Nera !Ecco i cosplay di Łady Nera !

Le categorie della guida