Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista a CalamityJade

Intervista alla cosplayer CalamityJade!

Ciao, è un piacere farti quest’intervista , per prima cosa, presentati ai lettori del mio sito sul cosplay!
Ciao! Mi chiamo Giada, conosciuta nei forum come CalamityJade , sono una designer e faccio cosplay da 6 anni. Mi piacciono i libri, i manga, gli anime, l’animazione 3D, il disegno, la fotomanipolazione, i videogiochi e Tim Burton *_*

Com’è nata la tua passione per il cosplay?
Fin da piccola ho sempre amato indossare i panni dei miei personaggi preferiti, e quando sono stata per la prima volta a Lucca Comics, nel 2005, è stato bellissimo vedere dal vivo dei cosplayers *_*

C’è stato qualcuno che ti ha fatto da “mentore” nel mondo dei cosplay? O che comunque è stato il tuo punto di riferimento?
Un punto di riferimento è stata Giorgia Vecchini, ma la mia musa è stata Cristina TzunamiZ: a Lucca 2005 portava il cosplay della Sposa Cadavere di Burton, era semplicemente perfetta, e la qualità del suo vestito e del suo trucco mi lasciarono senza fiato. Vedere gli altri cosplayers fu esaltante, ma vedere lei mi fece capire che i personaggi di fantasia possono diventare effettivamente reali. Fu un vero colpo di fulmine! XD

Qual è stato il primo cosplay che hai fatto?
Lust di FullMetal Alchemist: che freddo quell’anno! era Lucca 2006, faceva un freddo assurdo e come se non bastasse mi ero messa i tacchi a spillo! XD E’ stato un cosplay molto alla buona, indossato giusto per girare un po’ per la fiera, ma è un personaggio che mi piace tantissimo e mi sono divertita molto a interpretarla.

Invece qual è stato il cosplay che ti è piaciuto di più fare?
Decisamente Mrs Lovett! E’ stato il mio primo cosplay in gruppo, per l’esibizione sul palco ci siamo esercitati tantissimo (con tanto di forno di cartone! XD ) e ho imparato perfino a cucinare i pasticci di carne! Non mi ero mai immedesimata così tanto in un personaggio, la recita mi è venuta spontanea, Mrs Lovett ormai è parte di me. Tra l’altro grazie a questo cosplay ho conosciuto delle persone fantastiche, mi ha regalato davvero tantissima soddisfazione!

L’ultimo cosplay che hai fatto qual è stato?
La Regina di Cuori di Burton, un lavorone! Ho impiegato sei mesi a cucire il mio vestito e quello del Cappellaio (e quello del rospo! XD ), e la mattina in cui abbiamo portato i nostri cosplay in fiera ci siamo alzati alle 5 del mattino per il make-up – 3 ore a testa di make-up, un lavoro titanico! E’ decisamente il cosplay più impegnativo e costoso che abbia mai fatto, ma è anche quello che ha riscosso più successo e ne sono molto orgogliosa :D tra l’altro è stato divertentissimo calarmi nei panni della collerica ma in fondo tenera Iracebeth, un carattere così diverso dal mio è stato interessante da interpretare *_*

C’è un personaggio di cui vorresti fare il cosplay ma che ancora non hai fatto?
Ce ne sono tantissimi! Sicuramente uno è Sarah di Labyrinth, quando sarò in grado di confezionare un abito del genere lo farò! è_é

Di solito come avviene la scelta di un cosplay da realizzare?
Anzitutto dev’essere un personaggio che mi piace e al quale somiglio caratterialmente e fisicamente. Poi se è un cosplay che voglio portare in gruppo ne parlo con i miei amici e decidiamo insieme quali personaggi si potrebbero fare. Una volta scelto decidiamo la sceneggiatura dell’esibizione per pianificare eventuali elementi scenografici. In base al periodo della fiera decidiamo anche quali materiali utilizzare, o quali versioni dello stesso personaggio portare.

Quando tempo ci vuole per creare un costume?
Dipende dal costume e dagli accessori, di solito decido un anno prima quale cosplay portare e inizio a raccogliere i materiali per realizzarlo. Poi per la creazione effettiva impiego tra i 4 e i 6 mesi circa, dipende dalla complessità e dal tempo che ho a disposizione. Spesso provo tecniche nuove mai usate prima, quindi impiego del tempo per fare pratica.

C’è qualcuno che ti aiuta nella preparazione dei costumi? Gli accessori te li crei da sola o li compri da qualche parte?
Il vero cosplayer a mio parere è quello che crea tutto da solo, sono contraria all’acquisto di parti già pronte, le uniche cose che compro sono i materiali di partenza e le parrucche. Per i costumi mi ha aiutata tantissimo mia madre insegnandomi le basi del cucito, per armature o accessori lavoro sia da sola che in compagnia del mio gruppo. Mi piace passare il tempo con i miei amici, e il cosplay è un’ottima occasione per farlo^^

Hai partecipato a dei contest durante le fiere, ecc… , hai mai vinto qualche premio?
Sì, da tre anni partecipo sempre alla gara di Lucca Comics e quest’anno ho vinto in coppia col Cappellaio il premio per l’interpretazione. L’anno scorso sono stata anche testimonial della Festa dell’Unicorno col mio cosplay di Sylvanas, e alla festa ho vinto in gruppo il premio miglior fantasy femminile con un cosplay di elfa del sangue di WoW.

Che vuol dire per te essere cosplayer?
Il cosplayer è un creativo che trova le soluzioni più assurde per realizzare un sogno con le proprie mani, investendo anima e corpo in questo sogno collettivo. Perché un cosplay ha bisogno di un corpo per materializzarsi e di un’anima per essere autentico.

Hai un sito web?
Dedicato solo al cosplay no perché ho tantissimi hobbies, ma ho una gallery su deviantart: http://calamityjade.deviantart.com

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
La prossima settimana mi laureo in Disegno Industriale – con una tesi sul cosplay tra l’altro! XD – e non so ancora quale lavoro farò ma so per certo che continuerò a dedicarmi al cosplay *_*

I sogni nel cassetto?
Visitare il Giappone e riuscire a trovare un lavoro in cui la creatività sia fondamentale.

Spero che quest’intervista ti sia piaciuta, grazie di tutto, sei stata veramente gentile!
Grazie a te, è stata proprio una bella intervista! :D



Ecco le foto dei cosplay di Intervista a CalamityJade!

Le categorie della guida