Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista ad Enrica

Intervista alla cosplayer Enrica!

cosplay cronache del ghiaccio e del fuoco, cosplay gurren lagann, cosplay kenshinCiao, è un piacere farti quest’intervista , per prima cosa, presentati ai lettori del mio sito sul cosplay!
Ciao, piacere mio! Mi chiamo Enrica e sono una grande appassionata del Giappone e della sua cultura. Studio giapponese all’università e dedico molto del mio tempo libero a manga e anime.

Com’è nata la tua passione per il cosplay?
Da quando stavo in primo liceo ho cominciato ad interessarmi di manga e anime. Da allora la mia passione è cresciuta molto e frequentando forum e community ho fatto amicizia con molti cosplayer e sono entrata nel meraviglioso mondo del cosplay.

C’è stato qualcuno che ti ha fatto da “mentore” nel mondo dei cosplay? O che comunque è stato il tuo punto di riferimento?
A dire il vero no, nonostante io abbia molti amici cosplayer, ho impiegato un po’ di tempo per decidermi ad iniziare e ho iniziato proprio con un cosplay “singolo”, senza gruppo.

Qual è stato il primo cosplay che hai fatto?
Il primo cosplay che ho fatto in assoluto è il personaggio di un libro fantasy: Melisandre, da “Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco”, ma se vogliamo andare nel vero campo del cosplay, il primo (e per ora unico) che ho realizzato è Kenshin, il samurai vagabondo.

Invece qual è stato il cosplay che ti è piaciuto di più fare?
Il cosplay di Kenshin è stato sicuramente divertentissimo, ho cercato i vestiti e i materiali per farlo in Giappone, durante un viaggio che ho fatto all’inizio dell’anno per motivi di studio, comprando Kimono e Hakama a Kyoto!

L’ultimo cosplay che hai fatto qual è stato?
Kenshin direi, visto che finora è l’unico, ma ora sto lavorando sul prossimo: Sanosuke Harada di Hakuouki!

C’è un personaggio di cui vorresti fare il cosplay ma che ancora non hai fatto?
I tre cosplay che non vedo l’ora di fare sono: Poison Ivy (mio idolo sin da quando ero bambina), Nariko di Heavenly Sword e la bellissima Yoko di Tengen Toppa Gurren Lagann.

Di solito come avviene la scelta di un cosplay da realizzare?
Avendo i capelli molto lunghi e rossi tendo a preferire personaggi con questo tipo di colore e lunghezza, per evitare tinture e parrucche. Ma se un personaggio è bello e mi appassiona sono disposta a fare qualche sacrificio!

Quando tempo ci vuole per creare un costume?
Dipende dal cosplay che si sceglie e dalla difficoltà di trovare/creare i vestiti e gli accessori che lo caratterizzano. Per trovare l’Hakama di Kenshin ho girato mezzo Giappone, dopo aver cercato inutilmente dei cartamodelli su internet per realizzarla da me.

C’è qualcuno che ti aiuta nella preparazione dei costumi? Gli accessori te li crei da sola o li compri da qualche parte?
Per il costume di Kenshin ho fatto tutto da sola, e per il trucco mi sono fatta aiutare dal mio ragazzo, cosplayer anche lui!

Hai partecipato a dei contest durante le fiere, ecc… , hai mai vinto qualche premio?
Ho portato il cosplay di Kenshin alla fiera di Lucca Comics, ma non ho partecipato alla gara!

Che vuol dire per te essere cosplayer?
E’ un modo per vivere ancora più vivacemente la propria passione per i manga e gli anime, dedicando se stessi ai personaggi che ci appassionano per “ringraziarli” dei bei momenti che ci regalano quando guardiamo o leggiamo le loro avventure.

Hai un sito web?
Ho un sito dedicato ad una mia grande passione: il disegno. Se qualcuno di voi ha voglia di dargli un’occhiata ne sarò più che contenta!
http://eeren.deviantart.com Oppure ho il sito che uso come stock account di foto: http://theredviper.deviantart.com

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Al momento sto lavorando ad un gruppo cosplay di Hakuouki! :D

I sogni nel cassetto?
Andare a vivere in Giappone una volta finiti gli studi!!

Spero che quest’intervista ti sia piaciuta, grazie di tutto, sei stata veramente gentile!

Grazie a te dello spazio dedicatomi! E un abbraccio a tutti i cosplayer!

Ecco le foto dei cosplay di Enrica

Le categorie della guida