Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista a Ritux

Intervista alla cosplayer Ritux!

cosplay blood+, cosplay kuroshitsuji, cosplay metal gear solidCiao, è un piacere farti quest’intervista , per prima cosa, presentati ai lettori del mio sito sul cosplay!
Ciao tutti, io sono Rita -in “arte” Ritux-, un piccolo esserino che scrive a tutti coloro che si trovano adesso su questa pagina, dal mezzogiorno Italiano. Il qui presente mostriciattolo è un essere dalla doppia faccia: la prima, tradizionale e classicista, è rimasta bloccata tra i libri di greco e latino cercando disperatamente di tradurre le ultime versioni; la seconda, creativa e quasi maniacale, è volata via sulle Alpi Giulie per paura di una prossima inondata d’inventiva. Alla fine è rimasto solamente il corpicino di una nanetta quindicenne, ma queste sono minuzie. […] Credo si sia capito, la mia testa è vittima di una continua violenza psicologica… anzi no, forse è colpa della colla… D:

Com’è nata la tua passione per il cosplay?
Per purissimo caso. Un po’ di tempo fa mi divertivo a scrivere parole a caso nella barra di ricerca di Google (?!), una volta il suddetto motore di ricerca mi corresse la parola scritta in “cosplay”. Subito pensai “Per castore e polluce, che razza di roba è?!” e poi scoprii cos’era… E lì si aprirono le porte del paradiso! Immaginate la scena, una bimbetta di 11 anni dinnanzi a quella meraviglia…oh! *-*

C’è stato qualcuno che ti ha fatto da “mentore” nel mondo dei cosplay? O che comunque è stato il tuo punto di riferimento?
Nessuno, io sono sempre stata l’esempio di me stessa. Non per superbia (o forse si? D:), ma semplicemente perchè non avevo nessun amico che facesse cosplay.

Qual è stato il primo cosplay che hai fatto?
Grell Sutcliffe di Kuroshitsuji, lo riporterò in versione “migliorata” e con tanto di motosega a questo Comicon.

Invece qual è stato il cosplay che ti è piaciuto di più fare?
Sempre Grell Sutcliffe. E’ la mia copia spiccicata, mi assomiglia in tutto, dall’aspetto al carattere.

L’ultimo cosplay che hai fatto qual è stato?
Saya Otonashi di Blood+. Non so però se sia riuscita bene nel mio intento, il risultato finale mi sembrava piuttosto mediocre.

C’è un personaggio di cui vorresti fare il cosplay ma che ancora non hai fatto?
Ce ne sono tanti! In primis vorrei fare Sniper Wolf di Metal Gear Solid, poi c’è Regina di Dino Crisis, Aya Brea di Parasite Eve, Hanna Anafeloz di Kuroshitsuji, Italia del nord di Hetalia Axis Powers, e tanti ma tanti altri…

Di solito come avviene la scelta di un cosplay da realizzare?
A primo impatto così: scopro che un personaggio mi piace particolarmente e urlo “si, voglio fare il suo cosplay”, però puntualmente mi ritrovo a pensare di notte a cose tipo “ma riuscirò a fare il costume?” “e quell’accessorio come potrei farlo?” “e riuscirei ad interpretarlo bene fisicamente e caratterialmente?” e via così con altre domande fino all’esaurimento nervoso.

Quando tempo ci vuole per creare un costume?
Dipende, come minimo però tre/quattro mesi… Purtroppo sono impedita dal fatto che cucio solo a mano perchè sono sprovvista di una macchina da cucire funzionante. Peccato!

C’è qualcuno che ti aiuta nella preparazione dei costumi? Gli accessori te li crei da sola o li compri da qualche parte?
Faccio tutto da sola! Basti pensare che sto costruendo da me una motosega in cartone pressato (ha anche il manico e un altro pezzetto in legno), se riesco a fare quello figuriamoci il resto!

Hai partecipato a dei contest durante le fiere, ecc… , hai mai vinto qualche premio?
Non ho mai avuto il piacere di partecipare a dei contest… quando avrò un bel gruppo efficiente sono convinta che mi cimenterò anche in quello.

Che vuol dire per te essere cosplayer?
Significa essere per un giorno una persona diversa, che essa sia migliore o peggiore è solo una minuzia. Il cosplay è l’arte di interpretare, ovviamente, divertendosi! :D

Hai un sito web?
Ho un forum-portfolio, ma non espongo i miei cosplay.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Far funzionare quella macchina da cucire… è un’ottima Singer, è un peccato non usarla.

I sogni nel cassetto?
Nessuno, purtroppo ho usato le tavole di legno e compensato per finire gli accessori :P

Spero che quest’intervista ti sia piaciuta, grazie di tutto, sei stata veramente gentile!
Ma figurati, è stato un piacere. Spero che la mia intervista serva ad alimentare gli animi di qualcuno… ragazzi, ricordate: se avete possibilità di fare cosplay, fatelo!



Ecco le foto dei cosplay di Ritux!

Le categorie della guida