Questo sito contribuisce alla audience di

Residenza

Come richiedere la residenza

Fare la richiesta per poter vivere in questo paese non é complicato anche se ottenere la residenza é diventato difficile, soprattutto dopo l’entrata in vigore, nel 2002, della nuova legge migratoria. Ma vediamo in dettaglio. Si puó richiedere la residenza in qualitá di inversionista, rentista, pensionato, per vincolo matrimoniale con costaricense, per motivi di lavoro. Le richieste piú frequenti sono:

Inversionista: serve un progetto di ció che si vuole realizzare e una somma di almeno 200.000 dollari o l’equivalente in altra moneta. Per progetti in attivitá e settori considerati prioritari dal Governo, come il turismo, la somma richiesta é di almeno 50.000 dollari.

Rentista: bisogna dimostrare di avere una rendita sufficiente al proprio mantenimento: la somma ora non é specificata ma fino a pochi anni fa si parlava di 1000 dollari mensili per nucleo familiare, ora credo che sia presa in considerazione la cifra totale, in maniera abbastanza “elastica”.

Pensionato: essere in possesso di una pensione del proprio paese.    

Dal 2002 la richiesta della residenza va  fatta attraverso uno dei consolati del Costa Rica del proprio paese e va spedita direttamente da quest’ultimi all’Ufficio Migracion di San José. I documenti comuni a tutti i tipi di richiesta sono: certificato di nascita (contenente il nome dei genitori), certificato penale, fotocopia completa del passaporto con relativa vidimazione, certificato di matrimonio se il richiedente é sposato, quattro foto formato tessera. Tutti i documenti devono essere accompagnati dalla relativa traduzione in spagnolo (solitamente il passaporto é giá tradotto e il certificato di nascita molti comuni lo rilasciano con la traduzione in varie lingue) eseguita da un traduttore riconosciuto legalmente. Bisogna inoltre fornire l’indirizzo dove poter ricevere le comunicazioni o il nome del rappresentante legale se si sceglie di inoltrare la pratica attraverso un avvocato o una agenzia specializzata costaricensi. Altri documenti sono richiesti in base al tipo di domanda che si presenta. 

Teoricamente la risposta dell’Ufficio Migracion si dovrebbe attendere nel proprio paese ma, nel caso si voglia anticipare i tempi, ci si puó trasferire e attendere qui la risposta definitiva pur non essendo legalmente corretto.  L’ufficio Migracion o il proprio legale in CostaRica possono fornire un documento che certifica che si é in attesa di risposta per la residenza e quindi essere regolari anche dopo i tre mesi di visto turistico, senza dover lasciare il paese per rientrare dopo 72 ore, secondo quanto dicono molti avvocati.

Queste le norme che regalano il flusso migratorio che peró, secondo la mia esperienza, vengono applicate in modo anomalo. Dovendovi affidare ad un legale di questo paese per seguire le pratiche, il mio consiglio é di valutare molto attentamente la  sua professionalitá e serietá, per quanto sia possibile.

Se qualche punto non vi é chiaro, contattatemi!      

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati