Questo sito contribuisce alla audience di

Cahuita

Il mare del Caribe, la barriera corallina e il Parco Nazionale

Le acque coralline racchiuse nella baia di Cahuita sono state durante i secoli rifugio di grandi avventurieri, di pirati in attesa di qualche galeone carico d’oro, di barche per il commercio degli schiavi, di indios miskitos e pescatori panamensi, che ogni anno seguivano la migrazione delle millenarie tartarughe marine che ancora arrivano in questa costa.

Solo nel 1828 uno di questi pescatori, D. William Smith, di origine afro-caraibica, si stabilí  con la famiglia e cominció a formare una popolazione stabile ubicata in Punta Cahuita, che non contava piú di 20 case fino alla fine del secolo.

 

Nel 1914 il villaggio si trasferí in quella che é la sua ubicazione attuale. La piccola produzione di cocco, cacao e un’agricoltura minima, insieme alla caccia e alla pesca permisero lo sviluppo di questa comunitá, la quale non si poté raggiungere per mezzo di una strada fino al 1976.

Nel 1978 Cahuita fu dichiarata Parco Nazionale, con l’obiettivo di conservare l’abbondante vita silvestre. La gestione del Parco é realizzata congiuntamente tra lo Stato e la comunitá, la quale partecipa in forma attiva nelle decisioni ambientali.

Il Parco protegge un’area di 1076 ettari terrestri e 22400 ettari marini dei quali 600 corrispondono alla barriera corallina. É catalogato come bosco tropicale umido ed é formato da diversi habitat. Le sue spiagge sono di sabbia bianca.

La barriera corallina, formata da uno scheletro calcareo che produce una colonia di piccoli animali della famiglia Cnidarios, si estende di fronte a Punta Cahuita ed é tra le piú sviluppate della costa caraibica. Sono stati identificati piú di 35 specie di coralli, 128 alghe, 140 molluschi, 44 crostacei e 123 specie di pesci, che danno un’idea della ricchezza di questo ecosistema.

Vicino all’entrata del Parco si trova il nucleo urbano, con una trentina di ristoranti, bar, cabinas e altri locali, tutti molto colorati e caratteristici.

Le spiagge preferite dai turisti sono Playa Blanca e Puerto Vargas dentro il Parco e la singolare Playa Negra all’altro lato del villaggio. Assolutamente paradisiaca!

A Cahuita si possono assaporare i sapori afro-caraibici, provando i migliori “patis” della regione, il famoso Rice and Beans in latte di cocco o l’aragosta con curry e arachidi in  salsa di cocco, cosí come la migliore cucina mista e internazionale, sulle note della migliore musica Reggae o il piú autentico Calypso.

Cahuita mostra la magica fusione dei sui verdi boschi, le sue acque limpide, le sue spiagge bianche e la sua gente cordiale.

Déjate seducir por sus encantos!

(Tratto da Carribean Way)          

 

Ultimi interventi

Vedi tutti