Questo sito contribuisce alla audience di

Da dove arriva?

Brevissimo inquadramento storico

Il termine “counseling” (americano) o “counselling” (inglese) è rimasto, nella lingua italiana, non tradotto perché le definizioni “consigliere” o “consulente”, affini ai termini stranieri prima citati, non darebbero le informazioni corrette rispetto a questa figura professionale e, in più, orienterebbero verso un campo professionale che non è di competenza del counselor.
I primi riferimenti al counseling risalgono alla fine dell’Ottocento, epoca in cui, nel mondo anglosassone, si realizzarono i primi programmi di orientamento professionale, ma la figura professionale del counselor fa la sua vera comparsa negli anni trenta in America quando Rollo May (1904-1994 - in foto) pubblicò L’arte del counseling, definendo il counseling come la professione che risponde a tutte quelle persone che pur “non desiderando diventare psicologi o psicoterapeuti svolgono un lavoro che richiede una buona conoscenza della personalità umana.”
Nel caso specifico del counselor non sarà sufficiente una adeguata formazione teorica, ma, continua Rollo May, “servirà un training professionale individuale e/o di gruppo”, che garantisca il superamento da parte del counselor di quella tendenza dell’io ad “esercitare un counseling sulla base di propri, più o meno rigidi, pregiudizi“.
Un altro rappresentante di spicco nel percorso di inizio secolo di affermazione del counseling è Carl Rogers (1902-1987), che agli inizi degli anni ‘40 pubblicò un saggio sulla teoria e metodologia del counseling, perché il suo “Approccio centrato sulla persona” ha avuto ed ha tuttora grande rilevanza.

La professione del counselor approda in Europa attraverso la Gran Bretagna dove in breve tempo si afferma con ruoli e funzioni specifiche, mentre in Italia i primi “sintomi” di counseling compaiono negli anni 70, quando scuole, istituti, centri di formazione iniziano a preparare validi professionisti con competenze di counselor.
Tale definizione, però, inizierà ad essere utilizzata solo negli anni 90, per diventare ora un ruolo professionale che sta ottenendo sempre più la dignità e il riconoscimento che gli compete, come già avvenuto nel resto d’Europa e in America.

Ultimi interventi

Vedi tutti